CONDIVIDI
Parte per girare il mondo: 25enne stuprata e uccisa durante la prima tappa
(Websource)

Per anni aveva sognato, pianificato e costruito il viaggio che l’avrebbe portata a visitare il mondo, ma giunta alla prima tappa in Costa Rica è stata violentata e uccisa, Maria aveva appena 25 anni.

“E’ da tantissimo tempo che desidero partire da sola per girare il mondo: oggi inizia il mio viaggio”, con questo messaggio su Instagram Maria Mathus Tenorio (25 anni) il Messico alla vigilia di quella che doveva essere l’esperienza che le avrebbe segnato la vita e che, purtroppo, ne ha decretato una prematura scomparsa. Partita dal suo Paese d’origine, la prima tappa del viaggio prevedeva una sosta nel vicino Costa Rica, località che l’aveva incantata al primo impatto per la bellezza paesaggistica e la presenza di una natura incontaminata tutta da esplorare: “E’ tempo di immergermi nella natura. Questo Paese è pura vita”, scriveva infatti Maria sul proprio profilo.

Leggi anche -> Si siede accanto a due 16enni sul bus, abusa di una e picchia l’altra

Parte per girare il mondo: il corpo privo di vita della 25enne viene ritrovato su una spiaggia

Non passa nemmeno una settimana dall’inizio del viaggio che il corpo di Maria viene ritrovato privo di vita sulla spiaggia di El Carmen, nota località turistica, a pochi passi da un lussuoso resort. La polizia ritiene che la sera che è stata aggredita, la 25enne messicana fosse in compagnia di una ragazza inglese e che le due giovani si siano trovate ad affrontare i due aggressori all’improvviso. A quanto pare la giovane inglese è riuscita a scappare e mettersi in salvo (la giovane inglese aveva denunciato l’aggressione la sera prima), mentre Maria è rimasta in balia degli aggressori, i quali, come dimostrato dall’autopsia sul corpo, l’hanno stuprata ripetutamente prima di ucciderla e gettarla in mare. Si è infranto così il sogno di questa ragazza, scontratosi con una realtà crudele e ferale in cui gli istinti più cupi prendono il sopravvento sulla razionalità.