CONDIVIDI
Bianca Guaccero (Photo by Vittorio Zunino Celotto/Getty Images)

Bianca Guaccero è apparsa visibilmente dimagrita ed alle fan che glielo hanno fatto notare ha risposto: “Sono in pace col mio corpo”.

Alle fan di Bianca Guaccero non è sfuggito il drastico dimagrimento subìto dall’attrice che, presto, prenderà il posto di Caterina Balivo alla conduzione di ‘Detto Fatto’. Il ruolo è molto importante per l’attrice che, nel frattempo, è anche impegnata con il Festival Show, evento musicale itinerante che conduce assime al collega Paolo Baruzzo. Bianca Guaccero, per quietare la preoccupazione dei suoi followers, si è quindi trovata costretta a giustificare il suo dimagrimento: “Sono in pace col mio corpo” ha concluso il discorso la nuova presentatrice di ‘Detto Fatto’.

Leggi anche —> Caterina Balivo ricoperta di insulti si difende: “Non dipendeva da me”

Bianca Guaccero appare visibilmente dimagrita e preoccupa i fan: la risposta della conduttrice

Bianca Guaccero è molto dimagrita e la cosa è apparsa tanto evidente da aver mandavo in confusione i fan dell’attrice. Caratterizzata da una morbida bellezza mediterranea, infatti, l’attrice partenopea si è distinta sul piccolo schermo per il suo talento recitativo e per le sue forme femminili. Il fisico di Bianca Guaccero, però, appare drasticamente cambiato tanto che una fan le ha domandato sui social: “Troppo magra…ma cosa ti e successo Bianca?”. Un’altra follower di Bianca ha anche aggiunto: “Sei troppo magra mettilo qualche chiletto!!Eri più bella prima”, a dimostrazione di un cambiamento che appare quasi radicale riguardo la figura della futura conduttrice di ‘Detto Fatto’. Dopo le molte insistenze Bianca Guaccero si è trovata costretta a rispondere per giustificare il cambiamento fisico: “Mangio, mi alleno vivo e cerco di lottare ogni giorno contro le mie paure per essere una persona migliore… sono in pace col mio corpo”. L’attrice spiega, fra le righe, che il cambiamento fisico sia dovuto al movimento dato dallo sport praticato o dall’ammontare degli impegni lavorativi piuttosto che da un malessere interiore.

Marta Colanera