CONDIVIDI
(Websource)

In alcune scuole inglesi sono stato proibito l’uso della gonna per proteggere gli alunni transessuali.

In Inghilterra è stato vietato alle ragazze l’uso della gonna all’interno degli istituti scolastici. La misura è stata presa molto seriamente ed è stata già adottata in 50 istituti scolastici. Lo scopo dichiarato del divieto è quello di far sentire gli alunni transgender più al sicuro ed omogeneizzare la sessualità in modo da evitare loro situazioni difficili. La Copleston High School, istituto scolastico del Regno Unito, ha definito le gonne della divisa scolastica come “indumenti inaccettabili” ed ha istituito il solo uso di “pantaloni grigi e semplici”.

Leggi anche —> La transessualità è una malattia mentale? La decisione dell’Oms

Vietate le gonne nelle scuole inglesi, occorre “rimuovere tutti i riferimenti al genere”

Le 50 scuole inglesi che hanno aderito al divieto della gonna come divisa scolastica per le ragazze sono state molto esplicite in merito alla questione. Il preside della scuola primaria di Parson Street a Bristol ha dichiarato che lo scopo del divieto sia “rimuovere tutti i riferimenti al genere”. L’uomo, alla richiesta di esplicitazioni sull’argomento, fa una semplice domanda:  “perché dovremmo definire i nostri figli con i vestiti che indossano?”. Il motivo della domanda è chiaro e rimanda al concetto, ancora lontano ma sempre più ricercato, dell’egualianza di genere. Ci sono state alcune critiche rivolte alle scuole che, per avvicinarsi alle necessità di una parte dei propri studenti, si sono dovute, necessariamente, allontanare da altri modi di pensare ma i rumors sono stati, per ora, lievi. Un’ideologia femminista o la religione cattolica non si possono certo sentire rispecchiati dalla scelta di porre un divieto all’indumento caratteristico femminile ma il modo di pensare laico con cui gli istituti scolastici inglesi si sono espressi sembrerebbe porli a riparo da ulteriori polemiche.

Leggi anche —> Voli Thailandia: hostess trans assunte da compagnia aerea

La censura delle gonne è stata sponsorizzata, in primis, dall’Educate & Celebrate, un’organizzazione LGBT che, attraverso il suo portavoce ha dichiarato: “Stiamo semplicemente assicurando che tutti gli studenti siano rappresentati, compresi i giovani che non si identificano come maschi o femmine”.

Marta Colanera