CONDIVIDI
anziani maltrattati
Da mesi in quella casa di riposo c’erano anziani maltrattati (FOTO: screenshot)

A Trieste diversi anziani maltrattati e derisi dovevano sottostare alle violenze fisiche e psicologiche di alcuni inservienti. Scattano due arresti.

Venivano insultati e maltrattati in ogni modo possibile, i poveri anziani ospiti di una casa di riposo di Trieste. Per loro ogni giorno era un lungo incubo dal quale non poter uscire. La struttura era nel dettaglio una casa polifunzionale gestita da privati. Per fortuna però le forze dell’ordine hanno scoperto tutto, e l’Autorità Giudiziaria, su disposizione del Tribunale di Trieste, ha reso operativi i provvedimenti di arresti domiciliari per due persone. A carico di quest’ultime ci sono alcuni gravi capi di imputazione. A decidere per la detenzione a casa è stato il Gip della città giuliana, che si è avvalso dei risultati estrapolati da una apposita inchiesta, all’interno della quale gli inquirenti si sono serviti pure di intercettazioni ambientali e riprese video girate da delle telecamere installate di nascosto dalla Guardia di Finanza.

Anziani maltrattati, si è scoperto tutto con delle intercettazioni

Il tutto è servito a portare la luce i gravi episodi di maltrattamento. Gli impotenti anziani – molti dei quali malati – che si trovavano loro malgrado ‘ospiti’ della struttura dovevano sottostare a minacce, insulti di vario genere e strattonamenti. Gli arrestati sono rispettivamente un uomo ed una donna, che di fronte alle persone delle quali avrebbero dovuto prendersi cura con la massima premura non hanno invece mai mostrato pietà o compassione. A rendere i loro beceri intenti più facili c’era anche il fatto che gli anziani in questione erano spesso anche soli. Il Tribunale di Trieste ha ritenuto che gli accusati potessero ripetere tale deprecabile atteggiamento. E questa è stata la motivazione principale che ha portato all’attuazione dei domiciliari. Ed è l’ennesima volta che si sente parlare di qualcosa del genere.