CONDIVIDI
Ambulanza (MARIO LAPORTA/AFP/Getty Images)

Treviso, appena tornato dalla vacanza in Thailandia: divorato da un parassita tropicale. 

Incredibile quanto accaduto ad un uomo di 40 anni della provincia di Treviso appena tornato da una vacanza in Thailandia. L’uomo ha iniziato a sentirsi male poco dopo essere atterrato con l’aereo e dopo poche ora è stato ricoverato all’ospedale Ca’ Foncello. Qui i medici hanno fatto l’inaspettata diagnosi: ascesso del fegato causato da Ameba, un parassita ingerito da cibo  o acqua contaminata durante il suo viaggio in Thailandia.

Leggi anche –> Thailandia: periodo migliore, clima, quanto costa

L’uomo ha rischiato davvero grosso dato che questo tipo di parassita solitamente, se non preso in tempo, inizia a divorare l’intestino e poi passa a colpire altri organi compresi quelli vitali mandandoli in necrosi e portando così alla morte del paziente.

Pier Giorgio Scotton, primario dell’unità di Malattie infettive del Ca’ Foncello, spiega: “Non ci sono preoccupazioni. Le sue condizioni sono buone e in costante miglioramento. Queste sono patologie che emergono raramente qui da noi. Ma vanno comunque sempre tenute in considerazione”. Inoltre ricorda il medico è bene sapere che quando si viaggia in questi luoghi esotici bisogna sempre stare molto attenti poiché questo tipo di parassiti prolifera proprio nelle aree tropicali in cui il clima è più umido. Senza contare ovviamente le condizioni igieniche raramente ottimali in certi luoghi.