CONDIVIDI
Scossa di terremoto in Calabria nella notte, paura tra i turisti
(Websource)

Scossa di media entità nella notte in Calabria. Il sisma è stato avvertito distintamente sulla costa adriatica spaventando i turisti.

Un’altra scossa di discreta entità ha colpito la costa occidentale della Calabria dopo quelle di fine giugno con epicentro a Cosenza e dello scorso 14 luglio con epicentro a Tropea (sempre sulla costa adriatica). Il sisma della scorsa notte si è verificato intorno alle ore 1:15 ed ha avuto una magnitudo di 3.7 con epicentro a largo della costa sud occidentale in provincia di Vibo Valentia (rinomata località turistica). La scossa con ipocentro (indice di profondità dell’origine del sisma) ad 89 chilometri ed è stato avvertito distintamente dalla popolazione e dai turisti sia a Vibo Valentia che a Reggio Calabria e Catanzaro. Per fortuna pare che la scossa non abbia causato danni né alle strutture né alle persone.

Leggi anche -> Forte Terremoto in Calabria, 4.4 gradi: terrore nella notte

Scossa di terremoto in Calabria: colpita nuovamente la costa sud occidentale 

L’ultima scossa che ha colpito la Calabria la scorsa notte desta preoccupazione, non tanto per la magnitudo del terremoto quanto per la continuità di scosse che si sono verificate nella zona nell’ultimo periodo. Il sisma di questa notte si è infatti verificato nella medesima zona di quella dello scorso 14 luglio a 13 chilometri da Ricardi e a 19 da Tropea. Proprio in quest’ultima località è stato l’epicentro della precedente scossa che ha avuto una magnitudo più importante (4.4 sulla scala Richter) e che ha generato non poca apprensione: in quella occasione il sisma è stato avvertito in maniera distinta da tutta la costa anche a causa di un ipocentro maggiormente superficiale (57 chilometri di profondità). Cittadini e turisti spaventati hanno chiamato i centralini dei Vigili del Fuoco e della Protezione Civile avvisando del sisma. Anche in quel caso, però, si è trattato di semplice paura poiché non ci sono stati danni a cose o persone.

Leggi anche -> Terremoto, scossa a L’Aquila: paura e preoccupazione degli abitanti