CONDIVIDI
(MIGUEL MEDINA/AFP/Getty Images)

L’intervista ad Aurelio De Laurentiis: “”Cristiano Ronaldo un giocatore a fine carriera, è un’operazione di marketing, problemi per la Juve”.

Si continua a parlare ancora di Cristiano Ronaldo, il campione portoghese neoacquisto della Juve. Da una parte, a Torino è ormai Ronaldo-mania, dall’altra si discute molto del fisico del calciatore e della sua particolare dieta. Ma per qualcuno Cristiano Ronaldo sarebbe un giocatore a fine carriera che ha scelto la Juventus, ma che le creerà problemi in futuro. A parlare in questi termini è Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli.

Leggi anche –> Cristiano Ronaldo: pronta la villa, chi saranno i suoi vicini di casa?

Le parole di Aurelio De Laurentiis su Cristiano Ronaldo e sul Napoli

Ha spiegato Aurelio De Laurentiis in un’intervista al quotidiano ‘La Verità’ che sta facendo molto discutere: “Ronaldo alla Juventus rappresenta una geniale operazione di marketing. Se, dopo 7 Scudetti di fila, si fosse riconfermato solo Allegri senza grandissimi colpi i tifosi non si sarebbero scaldati. La Juventus ha avuto una grande trovata per rilanciare la sua immagine. Mendes mi ha telefonato per chiedermi se avevo voglia di giocare questa partita, gli ho proposto che i primi 250 milioni di fatturato spettassero al Napoli e gli altri 100 a Ronaldo. Poi è arrivata la Juventus ed ha alzato la posta”.

Prosegue dunque il presidente del Napoli: “In termini di equilibrio di spogliatoio però può essere un’operazione pericolosa, perché paghi uno stipendio oltre il tuo monte ingaggi e lo fai per un giocatore a fine carriera. A livello di marketing, però, si è rafforzato tutto il campionato, non solo la Juventus”. Quindi parla di calciomercato con i nomi emersi in queste settimane di Karim Benzema, Angel Di Maria e il clamoroso ritorno di Edinson Cavani: “Non ci manca un top player. Se tutti fanno follie per comprare i nostri giocatori vuole dire che questi sono di grande valore. Noi stiamo cercando un terzino, ma io sono contento perché Ancelotti promuove tutto e tutti”.

Arriva infine una clamorosa bocciatura nei confronti dell’ex mister Maurizio Sarri: “Se hai giocatori con 60 milioni di clausola e non li fai giocare danneggi te stesso e la squadra. Non ha usato il potenziale ed è andato fuori dalle coppe perché nessuno regge tre competizioni con undici o tredici titolari“.

Leggi anche –> Siffredi racconta: “Cristiano Ronaldo in un locale di Roma di Jessica Rizzo”