CONDIVIDI
(SOLARO/AFP/Getty Images)

Un albergo di Ischia ha portato un tweet sulla sua pagina per appoggiare il Ministro Salvini: “Per tutti gli amici sostenitori di #Salvini sarà applicato lo sconto”.

Dopo l’immagine del Ministro dell’Interno Salvini su Famiglia Cristiana, l’animo dei cattolici italiani si è diviso nettamente in due fazioni opposte e, nella controversia, si sono inserite anche le attività ricettive. Il “Vade retro Satana” di Famiglia Cristiana, infatti, ha lanciato non poco discredito sulle azioni del Ministro e sono intervenuti, in sua difesa o contro di lui, moltissime personalità del mondo cattolico. L’inserimento nella diatriba da parte del settore terziario si è avuto con il consiglio comunale di Palma di Maiorca che ha affermato, senza mezzi termini, che Matteo Salvini sia “un turista non gradito”. La polemica, però, non ha certo dimenticato di far emergere anche dei sostenitori accaniti del Leader della Lega, sempre nel settore alberghiero.

Leggi anche —> Salvini-Satana, la protesta del PD in aula con la copertina di Famiglia Cristiana – VIDEO

Un albergo di Ischia si schiera con Salvini e promette sconti a tutti i suoi ospiti che lo sostengono

L’Hotel Solemar, attraverso un tweet, si è fatto portavoce dell’intera isola asserendo che Ischia “stenderebbe un tappeto rosso per il suo arrivo”. L’Hotel ha, inoltre, rilanciato affermando che non solo è disposto ad offrirgli un soggiorno, a Ministro e Signora, ma che sarebbe felice di accogliere i suoi sostenitori promettendogli sconti e trattamento di favore. Il Ministro dell’Interno, che al momento si trova nell’isola del golfo di Napoli, ha immediatamente ringraziato la direzione dell’Hotel Solemar e, sotto una sua foto in una spiaggia di Rimini, ha commentato: “Evviva la Romagna, altro che Maiorca”, rincarando la dose successivamente “L’allarme razzismo è una invenzione della sinistra, gli italiani sono persone perbene ma la loro pazienza è quasi finita. Io, da ministro, lavoro da 58 giorni per riportare sicurezza e serenità nelle nostre città”.

Leggi anche —> Don Morselli difende Salvini da Famiglia Cristiana: “Non è corto il Vangelo”

Nel frattempo il contenzioso fra il Ministro e Famiglia Cristiana continua ma non tutti i lettori sono concordi con la posizione assunta dal giornale cattolico: “Sono cattolica, praticante e osservante – scrive in una mail Caterina Valerio, fedele lettrice del settimanale -, ma domenica non comprerò Famiglia Cristiana. Perché accanirsi contro chi sta cercando il rispetto della legalità, a difesa di quanti sono o saranno vittime di persone senza identità, che vengono per sfruttare, stuprare, rubare e uccidere? È la verità, non nascondiamoci. Non si vive più tranquilli. Ma ben venga chi accetta le nostre regole di vita e chi rispetta il prossimo”, riferisce una lettrice al giornale.

Marta Colanera