CONDIVIDI
(Archivio)

“E’ un ladro”, marocchino muore dopo inseguimento in auto a Latina. 

Un uomo marocchino di 43 anni è morto nella notte tra sabato e domenica ad Aprilia (Latina) dopo essere stato inseguito in auto da un gruppo di cittadini. Quest’ultimi si trovavano in una via chiusa nella quale ad un certo punto è entrata la macchina con targa straniera guidata dal marocchino. Convinti che si trattasse dell’ennesimo ladro giunto in zona per fare un colpo (ed effettivamente poi nella sua auto sono stati trovati gli arnesi del mestiere) alcuni cittadini si sono messi all’inseguimento di quella macchina che nel frattempo sgommando si era data alla fuga.

L’inseguimento finisce male. Il marocchino, che viaggiava con un complice, sbanda e la sua auto finisce violentemente contro un muretto. Il 43enne esce barcollando dall’auto e viene aggredito dalle persone che lo inseguivano che lo prendono a calci e pugni. Dopo poco muore. Sarà l’autopsia a stabilire se il decesso sia avvenuto per l’aggressione o per l’incidente in auto. Gli inquirenti per il momento sono molto cauti nella ricostruzione dell’accaduto e anche l’aggressione per il momento non viene definita un vero e proprio pestaggio.

In base alla ricostruzione degli inquirenti è emerso, dopo la visione dei filmati delle telecamere di sicurezza, che l’auto del marocchino è uscita di strada senza essere stata speronata dall’altra macchina. I due inseguitori, entrambi di Aprilia, sono stati denunciati a piede libero.