CONDIVIDI
(Instagram)

Emma Marrone è salita sul taxi di un tassista romano ed ha duettato con lui sulle notte di ‘Estate’.

Un tassista appassionato di canto ha un canale Instagram sul quale raccoglie molti consensi perchè si diletta a postare video in cui canta con i suoi clienti durante la corsa. Ciò che ne risulta è il canale canterino di tutto rispetto di Il Duca40 ma, di certo, il tassista non si sarebbe mai aspettato di essere tanto fortunato da incontrare la sua beniamina Emma Marrone. Emma, d’altro canto, si è prestata al gioco dell’emozionato tassista cantando una canzone degli anni ‘60. ‘Estate’ di Bruno Martino è ritornata, quindi, ad essere virale grazie al fortuito incontro. I fan, ovviamente, sono impazziti alla sola idea di potersi trovare, come il tassista, a cantare con il loro idolo.

Leggi anche —> Elena Santarelli, il messaggio per Emma Marrone è da brividi

Il video del tassista che canta con Emma Marrone è arrivato a più di 470mila visualizzazioni

Come si canta in doccia o in macchina sul sottofondo radiofonico, infatti, così il tassista canta durante il lavoro e coinvolge i suoi clienti ad un karaoke in strada che, grazie all’ultimo ospite di eccezione, sicuramente dilagherà come moda estiva. Certo è, però, che quando la voce calda di Emma Marrone segue le note di Estate il tassista sì la segue vocalmente ma apparte, rispetto a tutti i suoi clienti precedenti, decisamente emozionato. “Posso pubblicarlo?”, chiede più volte l’uomo ancora incredulo ed Emma risponde sorridendo, intenerita da tanta riverenza da parte del tassista.

Il tassista posta il video che nel giro di pochissimo fa oltre 470mila visualizzazioni, grazie anche al repost da parte dell’artista, che ha di certo aumentato la portata di utenti interessati al piccolo evento mediatico.

Leggi anche —> Rosaria muore a 22 anni ed Emma Marrone le dedica un saluto

Ma, alla fine dei conti, non è forse una delle gioie della vita accendere la radio e mettersi a cantare alla guida della propria auto? Ma se a duettare con te c’è anche Emma Marrone, certo, è tutta un’altra storia.

Marta Colanera