CONDIVIDI
sorella
(Social)

Scrive alla sorella: «Tutto bene», poche ore dopo muore in maniera atroce a 24 anni. 

Era uscita per la prima volta con quel ragazzo, Jack Shepherd di 30 anni. Lei, Charlotte Brown, era molto felice e lui per il primo appuntamento aveva deciso di portarla a fare una gita in motoscafo sul Tamigi. La ragazza era contenta e aveva da poco scritto un messaggio alla sorella in cui le diceva che andava tutto molto bene. Il 30enne però improvvisamente ha assunto un comportamento folle spingendo l’imbarcazione ad una velocità assolutamente fori dalla norma e provocando di conseguenza un tremendo incidente nel quale la povera Charlotte ha perso la vita sul colpo.

Lui si è salvato nonostante, come Charlotte, non indossasse il giubbotto di salvataggio. Lei è morta non per lo schianto, ma per annegamento. A quanto pare lui si è preoccupato più di salvare stesso piuttosto che salvare la donna. Il fatto risale a qualche mese fa. L’uomo, pochi giorni fa, è stato riconosciuto colpevole per la morte di Charlotte ed è stato condannato a 6 anni di carcere con le pesanti accuse di negligenza grave e omicidio colposo.