CONDIVIDI
Spara dal terrazzo ad un operaio e lo ferisce alla schiena: "Volevo colpire un piccione"
(Websource)

Un uomo a Vicenza ha preso il proprio fucile ed ha sparato ad un immigrato che lavorava come operaio su un ponteggio di fronte casa sua, ferendolo alla schiena. Il colpevole è stata arrestato per lesioni personali aggravate.

Episodio increscioso ieri pomeriggio a Cassola (provincia di Vicenza) un uomo ha preso la carabina che aveva in casa e dopo averla caricata con dei pallini di piombo ha sparato in direzione di un operaio di origine estera colpendolo alla schiena e ferendolo gravemente. L’uomo di origine capoverdiana ha rischiato conseguenze ancora più serie dato che quando è stato raggiunto alla schiena dai piombini si trovava su un ponteggio ad un’altezza di 7 metri e sarebbe potuto cadere. Secondo quanto riportato dalla cronaca locale, infatti, l’operaio stava lavorando alla ristrutturazione della facciata di un palazzo quando ha avvertito un dolore lancinante alla schiena ed ha cominciato a sanguinare. Immediato il soccorso da parte dei colleghi che hanno chiamato l’ambulanza. l’uomo è stato quindi portato all’ospedale di San Bassiano per ricevere delle cure.

Spara ad un immigrato dal terrazzo: arrestato per lesioni personali aggravate

Intervenuti sul luogo dell’incidente i Carabinieri hanno individuato il luogo di partenza dello sparo, una terrazza di fronte al ponteggio, e sono entrati nell’abitazione. Qui sono state trovare munizioni di vario genere tra cui i piombini utilizzati nell’occasione e la carabina dalla quale è stato esploso il colpo. L’uomo, che si è giustificato dicendo di avere intenzione di sparare ad un piccione, è stato quindi arrestato con l’accusa di lesioni personali aggravate. Sebbene in questo caso non ci siano prove del movente razzista, quello di ieri è l’ennesimo caso di violenza ingiustificata subita da un immigrato, solo qualche settimana fa una bambina rom è stata ferita a Roma nello stesso modo, suscitando l’indignazione di Mattarella che nell’occasione aveva dichiarato: “L’Italia non può somigliare a un far West, questa è barbarie”.