CONDIVIDI

Cristiano Ronaldo

Cristiano Ronaldo trova un compromesso con l’Hacienda spagnola che si occupa di tasse: pagherà una multa salatissima 

Alla fine Cristiano Ronaldo è riuscito a transarre con l’Agenzia delle Entrate spagnola, con la quale era in causa da tempo per evasioni milionarie tra il 2011 e il 2014. Un’accusa pesante, per molti uno dei principali motivi per cui Ronaldo ha lasciato la Spagna e il Real Madrid per accasarsi alla Juventus, in Italia. Una lunga trafila, che aveva messo nel mirino il campione portoghese, perfino a rischio galera viste le condanne previste per simili crimini. La Hacienda spagnola, ovvero l’Agenzia del Fisco iberica, ha accettato la proposta di ‘conciliazione’ di Cristiano Ronaldo, evitandogli, in cambio di una dichiarazione di colpevolezza, anche i 2 anni di carcere che gli erano stati comminati. Pena sospesa, ma resta la cifra enorme che Ronaldo dovrà pagare: il fuoriclasse portoghese e neo-juventino verserà 18,8 milioni di euro nelle casse dello Stato spagnolo, per scontare i quattro diversi reati fiscali dal 2011 al 2014. Una cifra considerevole, anche in virtù del fatto che a Cristiano erano contestate evasioni fiscali per un totale di 14,7 milioni di euro. Per la precisione le tasse presumibilmente evase ammontano a 1,39 milioni nel 2011, 1,66 nel 2012, 3,20 nel 2013 e 8,5 nel 2014. L’accordo che Ronaldo ha fatto col fisco spagnolo ha abbassato l’importo a 5,7 milioni, ma l’importo totale, aggiungendo la multa e gli interessi, arriva a quasi 19 milioni.

Leggi anche — > Cristiano Ronaldo alla Juve, la villa incredibile nella quale va a vivere

Cristiano Ronaldo e la multa del Fisco spagnolo: quanto pagherà di tasse in Italia

Cristiano Ronaldo
(Getty)

Come dicevamo, uno dei motivi per cui Cristiano Ronaldo ha completato il suo clamoroso trasferimento alla Juventus è proprio la questione fiscale, che in Italia in questo momento è piuttosto agevolata per chi è nella sua situazione. Secondo quanto riporta il ‘Corriere’, per la nuova normativa fiscale introdotta dalla legge di Stabilità del 2017, chi si trasferisce nel nostro Paese può optare per il regime sostitutivo per i guadagni conseguiti all’estero. In pratica Ronaldo pagherà un forfait di 100mila euro annui sui redditi extra-italiani (quindi extra-stipendio versato dalla Juve), mentre per i suoi familiari ci sarà un forfait di 25mila euro cadauno. Se pensiamo che, secondo Forbes, nel 2017 i suoi guadagni al di fuori dell’ingaggio pagato dal Real sono stati oltre 54 milioni di euro, è chiaro che lo sbarco in Italia per Ronaldo è piuttosto conveniente. Per la Juve, certo, ma soprattutto per Cristiano Ronaldo.