CONDIVIDI
Francesco Fasano
(Facebook)

Drammatico omicidio a Melissano, nel Salento: giustiziato con un colpo di pistola Francesco Fasano, 22 anni, dolore degli amici “Era un buono”.

Ci sarebbe l’ombra della droga dietro il brutale omicidio di un ragazzo di soli 22 anni, Francesco Fasano, di Melissano, nel basso Salento. Il suo corpo privo di vita è stato trovato nelle campagne tra il suo comune di residenza e Ugento: tutto lascia pensare a un’esecuzione in perfetto stile mafioso. Il 22enne infatti è stato giustiziato con un colpo di pistola alla tempia.

Leggi anche –> Omicidio in Calabria: ucciso il ristoratore Leonardo Portoraro

Chi era Francesco Fasano: le indagini sul suo omicidio

Francesco Fasano era incensurato, ma stando a quello che hanno spiegato gli inquirenti era legato al mondo dello spaccio di sostanze stupefacenti. A trovarlo è stato un automobilista di passaggio che ha allertato le forze dell’ordine. Ora a Melissano c’è preoccupazione: a marzo, infatti, era stato ucciso un altro giovane, il 37enne Manuele Cesari, pregiudicato con precedenti legati allo spaccio di droga. In quel caso, si era trattato di un agguato, ma i due delitti potrebbero avere un collegamento.

Per gli inquirenti, ci sarebbero attriti tra personaggi emergenti della malavita per il controllo dello spaccio. Preoccupato il sindaco di Melissano, Alessandro Conte, che ha spiegato alla tv locale Telerama: “Ho riportato le nostre preoccupazioni al viceprefetto Guido Aprea e mi ha rassicurato che gli inquirenti sono sul pezzo e lo erano già dall’altro omicidio. Se convocato un tavolo ho chiesto di essere presente, perché sul territorio ci siamo noi e filtriamo le istanze. Il paese è sotto sopra per quanto successo”. Sono in corso perquisizioni e tre giovani sono stati portati in caserma. Sul luogo del delitto è stata trovata una Ford Fiesta di colore grigio intestata ad un pregiudicato locale. Si pensa che Fasano sia giunto a bordo di questo mezzo.

Leggi anche –> Massacro del Circeo: Angelo Izzo confessa un nuovo omicidio

Il dolore degli amici di Francesco Fasano su Facebook

Sul profilo Facebook di Francesco Fasano, il dolore di chi lo conosceva e non si dà pace per quanto accaduto al giovane. “Che morte assurda, come si può arrivare a tutto questo.. ricordo quando eravamo in classe insieme, che casinista che eri, ma infondo volevi bene a tutti.. una notizia bruttissima per chi ti conosceva veramente.. riposa in pace Francesco! Una vita spezzata così a soli 20 anni”, scrive una ex compagna di classe.

Un altro amico aggiunge: “Non credevo fosse possibile arrivare a questo punto..ancora non ci credo e non voglio crederci…ripenso ancora a quello che mi hai detto che anche tu volevi essere felice sposarti ed avere una famiglia”. Una sua coetanea pubblica una foto con lui e sottolinea: “Checco ve lo racconto io, Checco era la persona più buona e ingenua del mondo, Checco aveva il cuore d’oro, aveva qualcosa che gli altri non hanno, Checco era speciale! Checco era un amico, un amico di quelli che non vuoi mai perdere!”.