CONDIVIDI
Milano, precipita da 7 metri nel parco acquatico: dramma per un 11enne
(Websource)

Un bimbo di 11 anni è precipitato da 7 metri al parco acquatico ‘Acquaneva’ di Milano riportando fratture ad un braccio ad una gamba ed al torace.

Dramma estivo per un bambino di 11 anni rimasto vittima di un incidente che sarebbe potuto costargli la vita all’interno del parco acquatico ‘Acquaneva‘ di Milano. Il piccolo, in compagnia di un istruttore, stava affrontando il percorso in aria vincolato al cavo d’acciaio quando è improvvisamente caduto da 7 metri riportando fratture al torace, ad un braccio e ad una gamba.

Milano, bimbo precipita da 7 metri: la dinamica dell’accaduto

Secondo la ricostruzione effettuata dai Carabinieri di Cassano d’Adda dopo aver analizzato la scena e la strumentazione ed aver interrogato i responsabili del parco sull’accaduto, l’incidente dell’11enne sarebbe stato causato dalla paura e non da un malfunzionamento dell’attrezzatura del parco. Il piccolo, infatti, era assicurato con un moschettone al cavo ed era persino seguito da un istruttore, ma quando si è visto sospeso nel vuoto ha avuto un attacco di panico e con un movimento ha azionato per errore il moschettone, precipitando in questo modo nel vuoto.

L’incidente sarebbe potuto essere fatale per il bambino, ma per fortuna la caduta è stata attutita dal prato sottostante. L’undicenne è stato portato in ospedale subito dopo l’accaduto e rimarrà ricoverato qualche giorno per essere tenuto sotto osservazione, ma pare che non sia in pericolo di vita. Per il piccolo, dunque, si profila un lungo periodo di riposo seguito da una lunga riabilitazione, il che gli farà perdere l’ultimo mese e mezzo di vacanze, un dramma personale, specialmente per un ragazzino di quell’età.