CONDIVIDI
(Pier Marco Tacca/Getty Images)

Una macabra gaffe: “Sergio Marchionne morto”, l’errore choc di Google che dà già per deceduto l’ex manager di FCA, ricoverato in Svizzera.

Il manager italiano Sergio Marchionne è ricoverato nel reparto di terapia intensiva di una clinica svizzera. Lotta tra la vita e la morte a causa di un male incurabile. Qualche giorno fa, il manager originario di Atessa, nel chietino, ma ‘cresciuto’ in Canada era stato sostituito nel ruolo di amministratore delegato, dopo 14 anni in cui si è dedicato alla Fiat, guidandola in una complessa trasformazione, da cui era poi nato il gruppo Fca. Per qualcuno, il manager 66enne è già deceduto.

Leggi anche –> Sergio Marchionne è grave, in 14 anni ha rivoluzionato la Fiat

La macabra gaffe di Google su Sergio Marchionne morto

La macabra gaffe è stata compiuta da Google. Infatti, digitando “Sergio Marchionne” sul più noto dei motori di ricerca, appare alla nostra destra una scheda: qui si può leggere che il manager sarebbe morto oggi, 23 luglio, e il decesso sarebbe avvenuto a Maranello. Non si tratta di un errore momentaneo: abbiamo effettuato due ricerche a distanza di un’ora e la scheda non è stata modificata.

Cliccando invece sul termine “Decesso”, si viene reindirizzati alla query di Google “Sergio Marchionne decesso”. Ancora una volta appare la foto di Marchionne e la data del “decesso”, ovvero appunto 23 luglio 2018. Era stato John Elkann, presidente di Fca, a sottolineare come per Sergio Marchionne si fossero ormai spente le speranze: ma il manager italiano è ancora vivo e quella di Google è sicuramente una gaffe sconcertante. Marchionne è affetto da un tumore incurabile, come ha lasciato intendere anche Franzo Grande Stevens, il legale della famiglia Agnelli, amico fraterno dell’ex amministratore delegato.