CONDIVIDI
Serle
(Websource)

Serle, i cani hanno fiutato le tracce della bimba scomparsa. Ricerche circoscritte ad una zona ben precisa. 

Novità positive in arrivo da Serle dove le ricerche a tutto campo dei quasi 300 uomini delle forze dell’ordine con speleologi e soccorso alpino stanno dando i primi frutti. I cani molecolari infatti avrebbero fiutato tracce della bambina di 12 anni scomparsa nei boschi intorno a Serle, in provincia di Brescia. Ora grazie a questa pista le ricerche sono state circoscritte ad un’area ben precisa con la speranza che sia quella in cui si trova la piccola Iuschra e con la speranza ancora più forte di ritrovarla sana e salva.

Leggi anche –> Serle, 280 soccorritori per la bimba scomparsa: aperta un’inchiesta

La speleologa spiega: “Ecco perché ce la farà”

Anna Boninispeleologa bresciana che nel 2011 venne soccorsa dopo essere rimasta 48 ore in una grotta di Cariadegne di Serle, spiega: Chissà che paura povera piccola, ma sono sicura che anche lei ce la farà. La mia storia chiaramente è molto diversa, ma conosco bene quella zona. Anche solo facendo una passeggiata ci si può perdere, ma ci sono tanti punti dove ci si può riparare. Io non ebbi mai paura, ero sicura che mi avrebbero portato fuori e spero tanto che anche per quella bimba la disavventura finisca bene”.