CONDIVIDI
Marchionne
(PIERO CRUCIATTI/AFP/Getty Images)

Sergio Marchionne sostituito d’urgenza alla FCA, peggiorate improvvisamente le sue condizioni di salute. 

Come vi avevamo anticipato oggi le condizioni di salute di Sergio Marchionne destano molta preoccupazione dopo che l’amministratore delegato di FCA e di Ferrari era entrato a giugno in ospedale per un’operazione alla spalla e da allora, a quanto si apprende, non è più uscito con le sue condizioni di salute, ancora misteriose, che si sarebbero improvvisamente aggravate.

FCA spiega: “Con profonda tristezza in settimana sono sopraggiunte complicazioni inattese durante la convalescenza post-operatoria, aggravatesi ulteriormente nelle ultime ore. Per questi motivi il dottor Marchionne non potrà riprendere la sua attività lavorativa”.

Tutto è venuto allo scoperto oggi con la convocazione d’urgenza del Consiglio di amministrazione di FCA e la nomina del sostituto di Marchionne, Mike Manley, responsabile fino ad oggi del brand Jeep. Elkann ha detto che Marchionne è stato “un leader illuminato”. L’amministratoe delegato di FCA avrebbe dovuto lasciare Ferrari nel 2019, ma la convocazione d’urgenza dei Cda di Fca, Ferrari e Cnh industrial ha fatto capire a tutti che qualcosa di grave era accaduto proprio negli ultimi giorni.

Leggi anche –> Marchionne è malato, la verità sulle sue condizioni di salute