CONDIVIDI
Asia Argento
(Instagram)

L’attrice Asia Argento insulta il vicepremier Matteo Salvini, dopo la querela a Roberto Saviano, lui le risponde: prendiamo un caffè?

La scelta del vicepremier Matteo Salvini di querelare per diffamazione lo scrittore Roberto Saviano sta suscitando non poche polemiche. In difesa dell’autore di ‘Gomorra’, l’ex presidente della Camera, Laura Boldrini: “Caro Roberto, non sei solo. Con te ci sono tanti uomini ma anche tante donne di buona volontà che non hanno paura!”. Replica ironicamente Salvini: “Che coppia!”.

Perché Matteo Salvini ha querelato Roberto Saviano

Ma cosa è accaduto? A seguito dei recenti naufragi nel Mediterraneo, lo scrittore aveva attaccato duramente, attraverso i suoi post su Facebook, la politica migratoria del governo e la linea del ministro. Nello specifico la querela di Salvini si riferisce al post di Saviano pubblicato il 12 giugno scorso, nel quale lo scrittore si riferisce alla questione legata alla propria scorta. Contestata poi un’espressione di Saviano, che ha parlato di Salvini come di ‘Ministro della Mala Vita’.

Appreso della querela, Roberto Saviano ha sottolineato: “Il Ministro della Mala Vita si è deciso a querelarmi. Non ho avuto alcuna comunicazione ufficiale, quindi non so ancora chi sia il magistrato incaricato delle indagini: appena lo saprò chiederò di essere interrogato. Oggi non bisogna arretrare di un passo davanti a un potere che ha il terrore delle voci critiche, dei testimoni oculari delle nefandezze che si consumano ogni giorno nel Mediterraneo e di chi ogni giorno afferma con forza che incutere paura è l’arma nelle mani di chi vuole restringere le libertà personali”.

Botta e risposta tra Asia Argento e Matteo Salvini

Nella querelle non poteva mancare l’attrice Asia Argento, che su Twitter ha definito m***a il ministro dell’Interno. Matteo Salvini ha replicato anche a lei: “Dai Asia, secondo me non sei così cattiva, se ti va ti offro un caffè (meglio una camomilla), mi racconti i problemi che hai e vedo se posso aiutarti”.

Asia Argento controreplica al vicepremier: “Il vicepresidente del Consiglio e ministro dell’interno del Governo si diletta a sbeffeggiarsi di me. Ha così tanto tempo da perdere? Non ha niente di più imperativo da da fare, da sistemare, da risolvere, meeting da attendere? Che piacere prova a trollare le donne?”. I toni, dunque, sono ben lontani dall’abbassarsi.