CONDIVIDI
egiziano
(Web)

Arrestato a Milano un tassista abusivo egiziano. L’uomo è accusato di aver violentato una giovane di 20 anni

Sono durate circa un mese le indagini dei militari della compagnia di Milano Duomo che hanno portato all’arresto di un tassista abusivo egiziano di 61 anni. L’accusa è di aver violentato una ragazza di 20 anni. I fatti risalgono al 16 giugno scorso quando la giovane, di nazionalità italiana, ha trascorso la serata insieme ad alcuni amici. Al termine ha deciso di prendere un taxi illegale per tornare a casa. Alla guida c’era il 61enne. Al risveglio la donna si è accorta di essere stata violentata dal conducente che aveva approfittato dello stato della ragazza.

Leggi anche –> Roma, immigrato clandestino tenta di violentare una donna mentre fa jogging

La 20enne era ubriaca e solo il giorno dopo si è resa conto di quanto successo e ha ricostruito il periodo trascorso tra la serata con gli amici e il ritorno a casa. Il tassista abusivo egiziano è stato fermato con l’accusa di violenza sessuale. I militari hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del tribunale di Milano e hanno portato il 61enne in cella.