CONDIVIDI
Parma
(Valerio Pennicino/Getty Images)

Serie A, Chievo e Parma rischiano la retrocessione immediata. 

E’ appena finito il Mondiale e il calendario della prossima Serie A deve ancora essere stilato, eppure potrebbe esserci già un terremoto nel calcio italiano. Due squadre importanti come Chievo, salvatosi per l’ennesima volta nello scorso campionato, e Parma, appena promosso dalla Serie B potrebbero ricevere una forte penalizzazione sulla classifica dello scorso anno, una decisione che provocherebbe la retrocessione del Chievo e la non promozione del Parma.

Gli illeciti commessi da Chievo e Parma

Secondo l’accusa entrambe le squadre avrebbero commesso degli illeciti, ma stiamo parlando comunque di due cose diverse. Il Chievo è indagato per aver creato finte plusvalenze in una serie di scambi fittizi col Cesena. Si parla di almeno trenta trasferimenti di giocatori che avrebbero portato ad una plusvalenza creata ad hoc di circa 25 milioni di euro. Il Parma invece è invischiato nel reato di tentato illecito sportivo per i messaggi di Calaiò ad alcuni giocatori dello Spezia che venivano invitati a non impegnarsi, per così dire, al fine di far vincere l’ultima partita di campionato al Parma. Nel dispositivo dell’accusa nei confronti del Parma e di Calaiò si legge di come il giocatore abbia “posto in essere atti diretti ad alterare il regolare svolgimento e il risultato finale della gara suddetta, tentando di ottenere un minor impegno agonistico da parte dei calciatori dello Spezia Calcio, Filippo De Col e Claudio Terzi, per assicurare alla propria squadra il risultato favorevole dell’incontro, e, in particolare, inviando a tal fine a Filippo De Col, qualche giorno prima della gara, messaggi a mezzo dell’applicativo di messaggistica WhatsApp”.