CONDIVIDI
Matteo Barbieri
Matteo Barbieri

Matteo Barbieri, il ragazzo scomparso improvvisamente a Roma Nord dopo l’sms alla fidanzata

Misteriosa sparizione a Roma, dove un ragazzo di 19 anni è improvvisamente scomparso senza lasciare traccia. Matteo Barbieri, questo il nome del ragazzo romano che non si trova più, è al centro di un caso davvero sconcertante. Una serata normale, come tutte le altre. Matteo ha finito di lavorare e ha mandato un sms alla sua fidanzata avvertendola che aveva finito e che una volta tornato a casa l’avrebbe poi chiamata. Poi ha inforcato la moto e ha fatto ritorno verso casa, la casa di Anguillara Sabazia che divideva da poco più di un mese con un amico. Ma dopo l’sms alla sua ragazza di lui si sono perse le tracce, e i familiari e la fidanzata sono preoccupatissimi. Matteo Barbieri lavora presso il ristorante I Capperi, che si trova sulla Balduina, e anche quella sera aveva staccato normalmente dal lavoro, poi però non ha dato più notizie di sé in maniera inspiegabile, senza alcun motivo alla base. Per questo la famiglia è davvero preoccupata, pensando possa essere accaduto qualcosa di molto grave.

La famiglia di Matteo è di Roma Nord ma lui si era trasferito da poco ad Angullara. Ha scritto alla sua fidanzata Diana che stava tornando a casa, poi è salito sulla sua Honda CB 500 Abs targata EL28415, e da quel momento è sparita ogni traccia di lui.

Le ricerche di Matteo Barbieri, il ragazzo scomparso a Roma Nord

C’è grande preoccupazione intorno alla sorte di Matteo Barbieri, che da giovedì scorso è scomparso improvvisamente lasciando famiglia e fidanzata nell’angoscia più totale. E ogni informazione in merito può essere cruciale: “Matteo raggiungeva Anguillara prendendo la Braccianense dalla Cassia Vecchia e quando arrivava eravamo soliti scriverci nuovamente o chiamarci – racconta Diana, la sua fidanzata – Ma l’altra notte nulla, non ha mai risposto al telefono. Io non ho chiuso occhio. La mattina dopo, con il coinquilino, abbiamo avvisato i genitori. Abbiamo percorso e ripercorso tutta la strada che Matteo faceva abitualmente, abbiamo girato tutti gli ospedali, ma non si trova più”. Intanto Diana e i genitori di Matteo sono andati in via Tallone, l’ultimo posto in cui è stato localizzato il suo GPS, per distribuire volantini e chiedere informazioni. Ma finora purtroppo di lui nessuna traccia.