CONDIVIDI
Lecce, incidente stradale gravissimo: un'altra famiglia distrutta
(Web)

Un terribile scontro automobilistico dopo una cerimonia nuziale ha distrutto l’auto su cui stava viaggiando. I familiari non rispondevano, così un bimbo di 8 anni, rimasto miracolosamente illeso, cerca aiuto tra gli ulivi. All’arrivo dei soccorsi il padre era morto.

La famiglia Calogiuri stava facendo ritorno a casa da una cerimonia nuziale nei pressi di Surbo (provincia di Lecce) quando, improvvisamente, l’auto su cui stavano viaggiando è andata ad urtare una panda che procedeva in direzione opposta. L’urto tra i due mezzi è stato molto violento, Franco Calogiuri (ex finanziere di 41 anni) non si muove, così anche la moglie Roberta Budano e la figlia della coppia di 10 anni. L’unico cosciente dopo lo scontro è il figlio di 8 anni che, compreso il rischio, è sceso dall’auto in cerca di aiuto. Dopo aver camminato tra gli ulivi a margine del tratto stradale in cerca di qualcuno che potesse aiutare la sua famiglia, il bambino si è scoraggiato e si è lasciato andare ad un pianto disperato.

Lecce, incidente gravissimo: arrivano i soccorsi ma per il padre del bimbo non c’è nulla da fare

Mentre il piccolo cercava coraggiosamente aiuto tra gli ulivi, qualcuno di passaggio per la strada ha chiamato i soccorsi che si sono subito occupati degli occupanti delle due auto. Il padre del bambino, purtroppo era già morto, mentre la madre e la sorella, in gravi condizioni, sono state caricate sull’ambulanza e trasportate al Vito Fazzi di Lecce. Nulla da fare per il conducente dell’altra auto Santo Greco (68 anni), anch’esso deceduto in seguito all’urto, mentre la moglie dell’uomo se l’è cavata con qualche ferita e non è in pericolo di vita.

Durante le operazioni di salvataggio il pianto inconsolabile del bambino di 8 anni ha attirato l’attenzione dei soccorritori che lo hanno cominciato a cercare in mezzo agli ulivi e lo hanno trovato grazie ai fari dell’ambulanza. Il piccolo eroe è stato trasportato al reparto di pediatria dell’ospedale leccese. Al momento non è stato possibile ricostruire una dinamica dell’incidente certa.