CONDIVIDI
milan bonucci
Leonardo Bonucci ed il Milan, un rapporto che potrebbe finire presto © Getty Images

Leonardo Bonucci può lasciare il Milan con la giusta offerta. Che può coincidere anche con meno dei 40 e più milioni spesi un anno fa per acquistarlo.

Era giunto al Milan per “spostare gli equilibri”. Ma dopo appena un anno, Leonardo Bonucci sarebbe già pronto a lasciare i rossoneri. È quanto si può intuire tra un incontro avvenuto di più di 4 ore a Milanello tra il procuratore del difensore della Nazionale, Alessandro Lucci, ed il direttore sportivo milanista, Massimiliano Mirabelli. Al Milan c’è una situazione di totale incertezza nonostante il fondo Elliott abbia ormai le giuste rassicurazioni sul fatto di poter prendere il controllo della società. Ma l’esclusione dalle coppe che quasi sicuramente verrà confermata dal Tas di Losanna rende difficile per uno come Bonucci, reduce da sette stagioni di trionfi alla Juventus, continuare a vivere in una simile condizione. Tra l’altro il giocatore ha appreso che il Milan sarebbe pronto a cederlo senza troppi rimpianti nel caso in cui dovesse arrivare una offerta congrua.

Bonucci-Milan, qualche screzio c’è

Che potrebbe essere pure pari, se non addirittura inferiore ai circa 42 milioni di euro sborsati nell’estate del 2017 dal dg Marco Fassone per prelevarlo dalla Juve. Bonucci sarebbe rimasto decisamente poco felice del fatto di non essere ritenuto un elemento indispensabile. Uno come lui ha bisogno di sentirsi importante, e c’è chi parla quindi di un certo fastidio per questa situazione, anche se non c’è comunque alcuna intenzione di voler rompere con il Milan o andare ad un muro contro muro, come riferito da SportMediaset. Bonucci è un professionista e si comporterà come tale, consapevole che certe situazioni fanno parte del calcio.

Ecco chi lo cerca

Ma il suo carattere forte lo spinge a manifestare apertamente e con sincerità quello che è il proprio stato d’animo a seconda della situazione. Esattamente come accadde nel febbraio 2017, quando gli screzi con il suo allora allenatore Massimiliano Allegri divennero di dominio pubblico. Per quanto riguarda le squadre che avrebbero mostrato un certo interessamento nei confronti di Bonucci, si parla di Paris Saint-Germain, Manchester City e Real Madrid, oltre che del Manchester United. La squadra allenata da Josè Mourinho già in primavera ha manifestato un certo interesse e sarebbe pronto ad offrire 32 mln.