CONDIVIDI
listeria
La listeria (Fonte: Wikimedia Commons)

Un lotto di prosciutto cotto Fiorucci è stato ritirato dal mercato per un sospetto di listeria: scopriamo quale e che rischi si corrono

Allarme listeria: ritirato dal commercio un lotto di prosciutto cotto, su indicazione del Ministero della Salute. C’è stato un richiamo “cautelativo per possibile presenza di Listeria” da parte del Ministero, riguardante il lotto 8278001840 del ‘Prosciutto cotto Quanto basta per due persone 90 g’, con scadenza il 5 agosto 2018. Un prodotto – e non è certo il primo – che potrebbe essere portatore di listeria, pertanto si invitano i consumatori che lo avessero acquistato a non consumarlo e riportarlo al punto vendita. Si complica la situazione relativa al rischio di listeriosi, dopo una serie di richiami che sono venuti fuori in Italia negli ultimi tempi. In Italia siamo al quarto richiamo per possibile listeria: i primi tre erano stati le verdure surgelate Freshona, i minestroni Findus e un lotto di mix di verdure surgelate a marchio Pinguin. Una misura cautelativa indispensabile per far fronte al focolaio europeo di listeriosi, che dal 2015 ha causato 47 casi, di cui 9 fatali.

Leggi anche — > Lasciate una moneta nel frigo prima di partire per le vacanze: vi salverà la vita

Cos’è la listeria e che rischi si corrono con la listeriosi

Ma facciamo un po’ di chiarezza e cerchiamo di capire la listeria cos’è e quali rischi si corrono se ci si ammala di listeriosi. La listeriosi è una malattia infettiva che viene trasmessa in genere con gli alimenti e che solo sporadicamente si manifesta in forma conclamata. L’infezione si verifica per ingestione di determinati prodotti, soprattutto crudi, ma anche per contatto diretto e nel processo di macellazione di animali infetti. L’incidenza della listeria è veramente relativa, si parla di appena 7 persone su un milione, ma devono fare attenzione soprattutto sui neonati, gli anziani e i soggetti immunodepressi. Entrato nell’ospite, il batterio raggiunge il tratto intestinale e causa l’infezione sistemica. La Listeria provoca principalmente infezioni del sistema nervoso centrale come meningite, cerebrite, meningoencefalite, ascessi cerebrali. Fra i sintomi ci sono la febbre alta, l’endocardite, la meningite, la paralisi dei nervi cranici e la perdita della funzionalità motoria.