CONDIVIDI
piscina
Guerra tra gli abitanti di un condominio ed il comune per una piscina gonfiabile

Una piscina gonfiabile può risultare pericolosa per eventuali malintenzionati che si intrufolano di notte nel giardino. Così le autorità la fanno rimuovere.

Sta suscitando sensazioni contrastanti l’ordinanza delle autorità locali del comune di Strood. Si tratta di una piccola cittadina situata nella regione inglese del Kent. Ebbene, qui i residenti di un condominio si erano accordati per far si che venisse installata una piscina gonfiabile in uno spazio nel giardino comune dello stabile. Niente di meglio per poter trovare ristoro dal caldo estivo. E così si è proceduto con il montaggio della struttura. Ma tutto è stato poi stoppato dalla municipalità di Strood, con una motivazione che ai più è apparsa decisamente assurda, e che ha anche suscitato un bel pò di divertimento. “Quella piscina gonfiabile può rappresentare un pericolo per altre persone che non abitano nel palazzo. Di notte rischia di non essere vista da qualcuno che potrebbe introdursi in giardino, con il rischio di annegare”. In pratica si può dire che per il bene dei ladri, la piscina gonfiabile è stata rimossa.

“Piscina pericolosa per i ladri”, è scontro

Una donna che abita nel condominio, e che è stata tra i principali promotori dell’installazione della piscina, afferma: “Prima ci hanno detto di toglierla, poi che potevamo tenerla ma togliendo l’acqua alla sera per riempirla al mattino. Non ne sarebbe valsa la pena, ci vorrebbe troppo sforzo, e poi c’è anche una emergenza idrica nel nostro comune. Sinceramente non ci va di sprecare dell’acqua”. Ad ogni modo ora si è giunti allo scontro tra i residenti ed il comune di Strood. “Ci sono altri complessi residenziali dotati di piscina gonfiabile ed anche di altre vere e proprie strutture. Imporre solo a noi di toglierla è ingiusto. Ma poi con quale motivazione? Vogliono proteggere i ladri?“, dice la residente.