CONDIVIDI
Jamonia, Madyar Pradesh, India (Photo by Gianluca Colla/National Geographic/Getty Images)

Un 12enne aveva chiesto al papà una bicicletta e questo gli aveva fatto la promessa di accontentarlo entro ‘sabato’. Il padre, però, a causa degli impegni lavorativi aveva dimenticato il giuramento e suo figlio ha reagito impiccandosi nella sua stanza.

La tragedia avvenuta nel villaggio di Siddhi Vinayak, nella suddivisione indiana di Pune, riguarda il 12enne Ishant Sharma e la sua famiglia che, per una mancanza da parte del capo famiglia, è caduta nel più totale sconforto. Ishant, infatti, aveva chiesto al papà una bicicletta in regalo e questi aveva risposto affermativamente ma, quando a causa degli impegni il padre aveva dimenticato la promessa, suo figlio si è impiccato nella propria stanza.

Leggi anche —> Dramma vicino Siena: uccide la moglie per soffocamento e si impicca

12enne si impicca nella sua stanza: il padre aveva tradito la promessa di regalargli una bicicletta

La polizia di Dehu, che si sta occupando del caso, ha spiegato che il 12enne aveva chiesto la bicicletta al padre pochi giorni prima di impiccarsi e che l’uomo gli aveva fatto la promessa: “Entro sabato ce l’avrai” e tale dimenticanza sembra sia alla base del tragico gesto del ragazzo. La promessa dimenticata, dunque, ha scatenato qualcosa di forte in un ragazzo che evidentemente aveva già delle fragilità che non erano state prese in considerazione. I genitori si sono accorti che Ishant non usciva dalla propria stanza da molto tempo e hanno provato ad entrare ma, trovando la porta chiusa hanno iniziato a preoccuparsi. La porta è stata così abbattuta e la famiglia si è resa conto della tragedia, ormai irreversibile: “Dopo un po’ di tempo in cui non ha aperto la porta della sua stanza, i suoi parenti l’hanno abbattuto e lo hanno trovato impiccato”, hano riferito gli investigatori alla stampa.

Leggi anche —> Ascoli, mamma si impicca in giardino: il figlio scopre il cadavere

Gli agenti preposti alle indagini, inoltre, hanno riferito di stare indagando sulla vicenda ma che l’ipotesi del suicidio presa in esame sia proprio quella che vede nella rottura della promessa la causa del gesto, come riferito dal portavoce della polizia di Dehu: “Suo padre gli aveva promesso la bicicletta. Tuttavia, a causa di impegni di lavoro, non è riuscito a comprarne una”.

Marta Colanera