CONDIVIDI
Chiara Ferragni
(Instagram)

Chiara Ferragni, selfie con Leone e scoppia la polemica: “Promuovere latte in polvere è illegale”, accusano i tanti follower della influencer.

Un selfie con il figlio Leone diventa un’occasione per “promuovere” un noto marchio di latte in polvere venduto negli Usa e su Chiara Ferragni si scatena la bufera. L’influencer si è infatti fatta fotografare insieme al figlio e ha postato la foto su Instagram. “Solo il meglio per il mio Leo. Ho scelto Enfamil, perché è vicino al latte materno ed è anche il marchio No.1 raccomandato dai pediatri negli Stati Uniti”, scrive Chiara Ferragni.

Leggi anche –> Chiara Ferragni, il vestito è troppo trasparente: “Vergognati”

Polemiche contro Chiara Ferragni dopo il selfie

Insomma, la futura sposa di Fedez si trova di nuovo al centro delle polemiche. Una delle accuse è quella di promuovere un prodotto a rischio: nel 2011, dopo la morte di un neonato, numerosi negozi e catene di negozi in tutti gli Stati Uniti hanno ritirato quel marchio. Certo, si tratta di vicende datate nel tempo, ma un utente accusa: “Pubblicizzare il latte artificiale è illegale, nessun giudizio o pregiudizio… è semplicemente vietato per legge!”.

Poi ancora: “Fare un post sponsorizzando un latte artificiale è scorretto (va proprio contro il codice internazionale e l’azienda può essere denunciata e processata)”. Un’altra utente evidenzia: “Non trovo giusto che una donna e mamma seguita come la Ferragni faccia una pubblicità del genere (non è necessaria a lei ed è fuorviante per il pubblico)”. Altri sottolineano un altro aspetto: “Ovviamente col suo lavoro difficilmente poteva fare allattamento a richiesta a oltranza però appunto se ti tiri il latte spesso per andare in giro invece di allattare. Poi non puoi dire che l’hai perso”. Ovviamente, c’è anche chi si schiera con Chiara Ferragni e con la sua voglia di fare la mamma.

Leggi anche –> Chiara Ferragni, incidente su Instagram: “Non si vedono gli slip” – FOTO