CONDIVIDI

 

( Photographer: Chris Ratcliffe/Bloomberg via Getty Images)

WhatsApp ha registrato, solo nelle ultime settimane, la perdita di diverse migliaia di utenti che hanno chiuso il proprio account. I motivi alla base di questa scelta sono i frequenti malfunzionamenti ed una competitor che si ha rapito il cuore degli amanti della messaggistica istantanea.

Gli sviluppatori di WhatsApp nelle ultime settimane hanno registato delle statistiche allarmanti per l’applicazione che, se non contenute, potrebbero rendere difficile la sopravvivenza stessa del programma. L’immane emorragia di utenti sta divenendo sempre più forte poichè il flusso di coloro che fuggono risulta essere in costante crescita.

Leggi anche —> Whatsapp, chat di gruppo: nuove funzioni e novità

I motivi per cui gli utenti di messaggistica istantanea non scelgono più WhatsApp

Il dato statistico è stato chiaramente espresso da quelle migliaia di utenti che hanno cancellato l’account: WhatsApp non ci rappresenta più. Questa è una realtà che gli sviluppatori stanno valutando per cercare di dare una risposta efficace e nel più breve tempo possibile data l’entità della perdita subita. La fuga di massa dall’applicazione sembra sia da riferire ai molti malfunzionamenti che si sono verificati negli ultimi tempi ed ai quali, effettivamente, l’app non ha dato soluzioni in breve tempo. L’applicazione di messaggistica istantanea, inoltre, ha una rivale che è rimasta silenziosa ma che la supera di molto per quanto riguarda stabilità e funzioni (basta controllare la differenza di peso delle app per averne un’idea). Telegram, nonostante le sue più alte potenzialità, infatti, è l’app rivale di WhatsApp ma ha faticato a venire allo scoperto per la forte popolarità della baloon verde con cornetta. Ora, invece, sembra che gli amanti della messaggistica istantanea si stiano indirizzando piuttosto verso l’aeroplanino di carta di Telegram ma, come sempre quando si tratta di business e gusti degli utenti, non è detta l’ultima parola.

Marta Colanera