CONDIVIDI
Thailandia
(LILLIAN SUWANRUMPHA/AFP/Getty Images)

Thailandia, sono usciti i primi due ragazzi intrappolati. 

Buona notizia giungono dalla Thailandia. Oggi sono usciti i primi due ragazzini intrappolati nelle grotte di Tham Luang con il loro allenatore di calcio. “Sono al sicuro e stanno abbastanza bene”, ha detto il capo della polizia locale all’inviato dell tv britannica Itv. Ora proseguono, in una drammatica corsa contro il tempo, le operazioni per recuperare i dieci giovani calciatori rimasti ancora nella grotta. In base a quanto si apprende da fonti locali i due sarebbero usciti camminando sulle proprie gambe per andare nell’ospedale da campo. Il primo ragazzino sarebbe uscito alle 17:40 locali, il secondo alle 17:50 ora locale.

Leggi anche –> Thailandia, i ragazzi sono vivi ma potrebbero rimanere nella grotta altri 4 mesi

Thailandia, qualche giorno fa il dramma: morto un soccorritore

Qualche giorno fa un soccorritore, un ex appartenente al corpo dei Navy Seals di Bangkok che stava operando sul posto come sub volontario è morto per mancanza d’ossigeno mentre stava risalendo dopo essere stato a lungo nella grotta per aiutare i bambini intrappolati. «C’è un gruppo di Navy Seals Thai fisso nella grotta, a 700 metri dall’ingresso. Sanno cosa li aspetta». spiega Khao Khieupak esperto di disastri e coordinatore delle attività di soccorso. «Se piove, molti si sono offerti volontari per tentare l’impossibile. Andare in fondo al tunnel e tirare fuori i ragazzi, costi quel che costi». Tradotto significa una vera e propria missione suicida, eroica e disperata.

Leggi anche –> Thailandia, trovati vivi i 12 ragazzi dispersi nella grotta