CONDIVIDI
Svezia-Corea del Sud
La Svezia esulta (Getty Images)

L’hotel in cui soggiorna la Svezia, impegnata oggi nella sfida contro l’Inghilterra di Russia 2018, è stato evacuato per un falso allarme incendio

Non c’è pace per la Svezia, una delle più belle sorprese di questo Russia 2018. Ad inizio Mondiali la terribile strage nel centro di Malmoe nel corso dei festeggiamenti dopo la vittoria contro la Corea Del Sud, poi la Nazionale scandinava è andata oltre le più rosee previsioni ed è arrivata fino ai quarti di finale, andandosi a giocare la semifinale in un’altra sfida impossibile. Tra meno di un’ora inizia infatti Svezia-Inghilterra, la sfida che potrebbe consegnare uno storico ingresso tra le prime quattro alla squadra gialloblu, che per qualificarsi al Mondiale – lo ricorderete – ha eliminato l’Italia di Giampiero Ventura.

Ma la vigilia della gara non è stata esattamente la più tranquilla del mondo, per Forsberg e compagni. Un risveglio non piacevolissimo attendeva infatti stamattina la squadra, che stava riposando in attesa del matchday e stava cercando la concentrazione necessaria per affrontare una sfida così importante. Concentrazione che è stata interrotta bruscamente alle 8.30 di stamattina, e col clima di tensione che si respira in Russia si è subito pensato al peggio.

Svezia-Inghilterra, l’allarme incendio che ha fatto evacuare l’hotel svedese

Stamattina, intorno alle 8.30, improvvisamente ha iniziato a suonare l’allarme anti-incendio nell’hotel a 5 stelle che ospita la Svezia a Samara prima della grande sfida con gli inglesi. La squadra al gran completo è stata costretta ad abbandonare anzitempo l’albergo a causa dell’allarme, che ovviamente ha subito fatto pensare a qualche situazione che potesse mettere a repentaglio l’incolumità dei calciatori. Alla fine l’allarme incendio è rientrato rapidamente: dopo i dovuti controlli, infatti, è emerso che non c’era nessun pericolo imminente e che l’allarme era suonato perché qualcuno aveva inavvertitamente premuto il pulsante o perché c’era qualche ospite che stava fumando in camera. Ma è stato un momento complicato, che potrebbe aver minato la concentrazione del gruppo scandinavo, atteso ad una sfida che potrebbe essere un ingresso di diritto nella storia del calcio.