CONDIVIDI
L'Aifa ordina il ritiro di 700 lotti di farmaci contenenti il Valsartan
(Web)

L’Aifa ha disposto il ritiro dal mercato di 700 lotti di farmaci appartenenti a diverse casa farmaceutiche contenti il principio attivo Valsartan.

In seguito a controlli che hanno evidenziato delle impurità durante la produzione del principio attivo Valsartan dell’azienda Zhejiang Huahai Pharmaceuticals che si trova nello stabilimento Chuannan di Linai (Cina), l’Aifa (Agenzia italiana del Farmaco) ha disposto il ritiro di 700 lotti di farmaci che lo contengono. Il provvedimento riguarda tutte le maggiori aziende farmaceutiche europee che producono medicinali contenenti il principio attivo che provengono dallo stabilimento cinese. Si tratta in genere di medicinali utilizzati contro l’ipertensione e l’insufficienza cardiaca e anche per i pazienti che hanno subito un infarto.

Aifa, ritiro 700 lotti di farmaci: trovata sostanza cancerogena nel principio attivo

Nella nota con la quale l’Agenzia Italiana del Farmaco ha disposto il ritiro dei lotti di farmaci per l’ipertensione e l’insufficienza cardiaca, viene spiegato che i farmaci coinvolti presentavano tracce di NDMA (N-nitrosodimetilamina) all’interno del Valsartan, una sostanza cancerogena e pertanto nociva per la salute del paziente curato con quei medicinali. Trattandosi di medicinali fondamentali per la salute dei pazienti che ne sono sotto cura, l’Aifa consiglia ai consumatori che si dovessero trovare in possesso dei farmaci incriminati di consultarsi con il proprio medico per sostituirli con altri che contengono il medesimo principio attivo o un’altro equivalente che possa contrastare il recettore del Angiotensina II.

L’Aifa assicura anche ai paziente di essere al lavoro con l’Agenzia Europea per i medicinali ed altre agenzie europee per cercare di risolvere il problema rilevando il grado di contaminazione dei farmaci coinvolti e di conseguenza adottare misure correttive nel processo produttivo del principio attivo. Nel frattempo è importante che i pazienti affetti da problemi di ipertensione e problemi cardiaci controlli con il propri medico la cura stabilita ed agisca di conseguenza qualora i medicinali usati facciano parte dei lotti coinvolti.