CONDIVIDI
Statale 42
(Facebook)

Schianto sulla statale 42, in provincia di Bergamo, il bilancio è tragico una vera strage: quattro morti tra le lamiere, le immagini e i video.

Un tragico schianto è avvenuto nelle scorse ore all’altezza di Albano Sant’Alessandro, sulla statale 42 del Tonale in provincia di Bergamo. Sono quattro le vittime dell’incidente che ha sconvolto il bergamasco, mentre un quinto ferito non sarebbe in condizioni gravi. Le immagini che testimoniano quanto accaduto sono impressionanti.

Statale 42: la dinamica dell’incidente

Sul posto, dopo il tragico schianto, sono giunte tre ambulanze e l’elicottero del 118. Il traffico è bloccato sulla statale 42. Nell’incidente sono coinvolti, tre mezzi: due macchine e un camion. Quest’ultimo sarebbe uscito alla carreggiata, finendo in quella sottostante. I rilievi sono però ancora in corso e non sono chiare le responsabilità e la dinamica dell’incidente gravissimo.

Le due auto coinvolte sono una Opel Astra e una Toyota Corolla. La persona ferita, ovvero il camionista, è stata trasportata in codice giallo alla Clinica Gavazzeni. L’incidente pochi minuti prima delle 10 di questa mattina. Sul posto anche i vigili del fuoco, i carabinieri, la polizia stradale e la polizia dei colli.

Leggi anche –> Valmontone, camion prende fuoco: bloccata l’autostrada A1

Chi sono le vittime dell’incidente sulla Statale 42

L’Anas ha rilasciato la seguente nota: “A causa di incidente, la statale 42 del Tonale e della Mendola è chiusa provvisoriamente al traffico tra il km 27 e il km 30, nel territorio comunale di Albano Sant’Alessandro, in provincia di Bergamo. La viabilità è deviata in loco su percorsi alternativi. Sul posto sono presenti il personale Anas e le forze dell’ordine per l’accertamento della dinamica, la rimozione dei veicoli incidentati e per ripristinare la circolazione in piena sicurezza, in tempi brevi”.

Intanto, viene resa nota l’identità delle vittime: sono due donne e due uomini. Un’intera famiglia è stata distrutta. Infatti, in un’auto viaggiavano marito e moglie, originari del milanese, e la madre di lei. L’altra vittima è un 21enne di Endine Gaiano, Marco Dall’Angelo.