CONDIVIDI
Simona Ventura
(Instagram)

“Sei il figlio di Bettarini, ti ammazziamo”, ecco come è stato accoltellato Niccolò. 

Emergono nuovi ed inquietanti dettagli in merito all’aggressione subita da Niccolò Bettarini, il figlio 19enne di Simona Ventura e dell’ex calciatore Stefano Bettarini. Il ragazzo ha subito 11 coltellate in un vero e proprio tentato omicidio avvenuto fuori dalla discoteca Old Fashion di Milano.

Leggi anche –> Bettarini, la fidanzata ha provato a difenderlo: calci e pugni in testa

Accoltellamento Niccolò Bettarini, la ricostruzione dei fatti

Secondo il pm milanese Elio Ramondini il 19enne è stato aggredito brutalmente proprio dopo esser stato riconosciuto dai suoi carnefici. “Sei il figlio di Bettarini, ti ammazziamo” gli avrebbero detto mentre lo colpivano con il coltello. Viene dunque meno la prima ricostruzione della “semplice” rissa nella quale Niccolò avrebbe tentato di difendere un amico, ma emerge un quadro ancora più inquietante nel quale il suo essere figlio di due personaggi famosi ha acceso la furia degli aggressori.

A proposito di aggressori escono ora anche i nomi. Davide Caddeo di 29 anni che fino a pochi giorni fa era sottoposto a sorveglianza speciale ed ha un passato di risse e accuse di lesioni. Poi c’è Alessandro Ferzoco, 24 anni, ultrà dell’Inter sottoposto da tempo a Daspo. E infine i due albanesi di cui uno irregolare: Andi Arapi, di 29 anni, e Albano Jakey, 24 anni. Dalla ricostruzione emerge che Bettarini è stato preso anche a calci e pugni in faccia sferrati anche dopo che era già stato accoltellato e si trovava a terra.