CONDIVIDI


Sudafrica, dichiarata morta dopo un incidente si risveglia in obitorio.
A seguito di uno scontro tra auto, viene dichiarato il decesso di una donna che alcune ore dopo l’incidente respirava ancora all’interno della cella frigorifera nella quale era stata disposta in obitorio.

Donna dichiarata morta dopo un incidente, si risveglia in obitorio

Si è risvegliata all’interno della cella frigorifera nella quale era stata disposta in obitorio. Proprio lì era stata trasportata a seguito di un incidente d’auto, a causa del quale era stato dichiarato il suo decesso.
La vicenda è avvenuta in Sudafrica, precisamente all’obitorio di Carletonville. A compiere l’incredibile scoperta è stato un inserviente che compiendo le consuete pratiche quotidiane sulle salme, si è reso conto che dal corpo della donna proveniva un respiro ancora vitale. La donna dunque era ancora viva ed è stata subito trasportata in ospedale.
Erano stati i paramedici intervenuti sul posto a seguito del sinistro, nel quale sono morte altre due persone, a dichiarare il decesso della donna che, secondo quanto riferito ai media locali, non presentava segni vitali come il polso e la respirazione. Per questo dunque ne era stato dichiarato il decesso, avviando tutte le procedure previste in questi casi.
La donna invece era ancora in vita e, diverse ore dopo lo scontro in auto, respirava all’interno della cella frigorifera nella quale era stata disposta all’obitorio.
Attualmente la donna si trova in ospedale in modo da dare seguito all’accertamento sulle sue condizioni di salute. La famiglia nel frattempo chiede una risposta nei confronti di quanto avvenuto.
BC