CONDIVIDI

Grazie a Facebook scopre che i suoi due figli venivano picchiati dalla madre e dal compagno. I due sono stati arrestati 

Un uomo del Missouri ha scoperto attraverso un suggerimento su Facebook che sua figlia di tre anni era stata gravemente maltrattata mentre si trovava a casa di sua madre e del suo ragazzo. Vista la foto, Clinton Rushing Jr. ha chiesto alla ex compagna di controllare sua figlia e suo figlio. Si è così precipitato dai figli e ha visto l’entità delle ferite di sua figlia.  Erano “orribili”, ha detto Rushing a WREG. “C’erano vasi sanguigni rotti negli occhi, lividi intorno alla bocca e tagli che coprivano il collo”. Rushing ha notato anche che suo figlio di due anni aveva ferite agli occhi e alle labbra. Era buio quando ha raggiunto i suoi figli ed erano stati coperti dalla madre Sarah Keeling, che aveva organizzato un incontro con Rushing in una stazione di servizio. Non gli avrebbe detto dove vivevano e non ha spiegato come la loro figlia aveva tutte quelle ferite.

Scopre su Facebook che sua figlia veniva picchiata

L’uomo è subito corso in ospedale per assicurare delle condizioni di sua figlia. Keeling e il suo fidanzato, Anthony Mosley, sono stati arrestati il ​​26 giugno. Secondo il Centers for Disease Control and Prevention, i bambini che subiscono abusi hanno un rischio più elevato di sperimentare problemi come dipendenza da alcol e droghe più avanti nella vita. Rushing ha anche appreso in seguito che una foto della sua figlia picchiata era stata pubblicata su Internet. Andrew Wyles, del dipartimento di polizia di Gosnell in Arkansas, ha dichiarato: “Pensavo che la tenesse per i capelli”. La polizia non ha identificato chi ha scattato la fotografia. La bimba ora affronterà settimane in ospedale mentre i medici tenteranno una procedura di innesto cutaneo su di lei. Questo per non parlare del possibile trauma emotivo che potrebbe soffrire a causa dell’incidente. “Dovrò lavorare con lei ogni giorno solo per dimostrarle che non tutti sono così,” ha concluso Rushing.