CONDIVIDI
Scontro Vespa-Camion dopo un sorpasso: Stefano muore a 43 anni
(Vigili del Fuoco)

Stefano ha effettuato un sorpasso azzardato con la sua Vespa ed è stato colpito frontalmente da un camion, per lui non c’è stato nulla da fare.

Stefano Tinello (43 anni) ieri alle 13:30 stava percorrendo via Europa a San Pietro Viminario (in provincia di Padova) a bordo della sua Vespa bianca quando, ad un tratto, ha deciso di effettuare un sorpasso azzardato ed è stato travolto da un camion che giungeva in senso opposto. Il camionista non ha potuto fare nulla per evitarlo e  ha travolto l’uomo a bordo della vespa: secondo la prima ricostruzione infatti Stefano non accorgendosi dell’arrivo del camion ha sorpassato una fila di macchine in curva allargando troppo la traiettoria.

Scontro Vespa-camion: l’arrivo dei soccorsi

In seguito al sinistro sono stati chiamati i soccorsi che, giunti sul luogo, hanno potuto semplicemente dichiarare il decesso dell’uomo. Sul posto è giunta anche una pattuglia dei carabinieri che si è occupata di effettuare i rilevamenti del caso e di interrogare i testimoni. Data la dinamica è probabile che l’indagine avviata per morte stradale venga archiviata come tragica fatalità. Stefano Tinello era residente in via Einaudi di Palù, frazione del comune di Conselve in cui era residente. Nato e cresciuto nel comune padovano, l’uomo era conosciuto e ben voluto da tutta la comunità. Stefano era figlio di Ernesta Tinello consigliere comunale di lungo corso che è stata confermata anche nell’amministrazione Boccadoro, sindaco eletto con la lista ‘Progetto Comune‘.

Quello nel padovano è stato uno dei due incidenti avvenuti nella giornata di ieri, poco più tardi un ragazzo di 18 anni, Alessandro Lunardi, ha perso il controllo della moto nel vicentino ed è morto in ospedale per complicanze. Entrambi gli incidenti, anche se per motivi diversi, dimostrano ancora una volta la pericolosità delle strade, sopratutto se percorse a bordo di mezzi a due ruote.