CONDIVIDI
Sbanda con la moto, Alessandro muore a 18 anni in ospedale
(facebook)

Dopo aver sbandato con la moto Alessandro è stato soccorso e portato in ospedale, ma nel corso della notte è morto a causa delle ferite riportate.

Quando i soccorritori sono giunti sul luogo del sinistro Alessandro, 18 anni, era vigile e rispondeva alle loro domande. In un primo momento, quindi, si è pensato che le sue condizioni non fossero troppo gravi, in ogni caso il ragazzo è stato portato in ospedale per le ferite riportate. Nel corso della notte, però, il ragazzo ha smesso di respirare e nonostante i tentativi di rianimazione da parte dei medici, il ragazzo non ce l’ha fatta.

Sbanda con la moto e muore in ospedale: la dinamica dell’accaduto

Secondo quanto riferito ai media locali il giovane Alessandro Lunardi, 18enne originario di Vicenza, stava percorrendo con la moto via Monfalcone (strada che si trova ai confini tra Vicenza e Monteviale) quando, giunto all’altezza di strada Biron, ha perso il controllo della moto ed è andato a sbattere prima contro lo spartitraffico e quindi contro l’asfalto. Nel momento dell’impatto nessuna auto o moto era presente, ma poco dopo alcuni passanti hanno visto il ragazzo a terra ed hanno chiamato i soccorsi. Il giovane, in agonia ma cosciente, è stato portato al pronto soccorso dell’ospedale San Bortolo.

Il quadro clinico si è complicato nel corso della serata (probabilmente per lesioni interne) e nel giro di una notte il ragazzo è deceduto. La polizia vicentina adesso ha aperto un’indagine sull’accaduto che adesso si è trasformato in una morte stradale. Necessario comprendere cosa abbia causato la perdita di controllo del mezzo, ma per il momento sembra che non ci siano testimoni che possano confermare la dinamica del sinistro. Non è ancora stato stabilito se verranno disposti altri accertamenti sul corpo del giovane e se quindi la salma sarà a disposizione dei parenti per i funerali sin da subito o si dovrà attendere la conclusione dell’autopsia.