CONDIVIDI
Emmanuel Macron
(Jack Taylor/Getty Images)

Emmanuel Macron: voci insistenti sulla sua omosessualità, le accuse sulla differenza di età sulla moglie e sui suoi finanziatori più o meno occulti.

Continua a far discutere la relazione tra il presidente francese, Emmanuel Macron, 39 anni, e la moglie, Brigitte Trogneaux di 64 anni. I due, come noto, stanno insieme dal 1993, quando lui era uno studente appena 15enne e lei la sua professoressa di laboratorio teatrale al liceo Providence di Amiens. In Rete, qualcuno fa notare che “in America le prof che molestano gli alunni 15enni finiscono in galera”. Invece, all’epoca la futura signora Macron lasciò marito e tre figli, quindi nel 2007 sposò quello che oggi è l’uomo più importante di Francia.

Leggi anche –> Macron spiega ai bambini che la famiglia non è fatta da mamma e papà – VIDEO

Le accuse a Macron e la difesa in una biografia

In Francia, un libro dal titolo “Les Macron”, di Caroline Derrien e Candice Nedelec, difende la relazione tra i due, sostenendo come sia proprio la differenza di età il reale punto di forza. Infatti, Brigitte Trogneaux, che è diventata nonna per la settima volta, sembra essere il “sesso forte” nella coppia e lo dimostra anche come ha tenuto banco alle varie polemiche nel corso delle presidenziali che hanno visto il trionfo di Macron.

Eppure, sulla vita sessuale del presidente si sprecano ancora oggi considerazioni e si fanno illazioni su una presunta omosessualità. Emmanuel Macron ha sempre respinto al mittente e ribadito: “Sono quel che sono, non ho mai avuto niente da nascondere”. Non si tratta di accuse nuove: “Macron è pericoloso perché, come tutti gli psicopatici, ha una grandissima idea di sé. Non ama il suo Paese, e non lotta per il popolo francese. Macron ama se stesso, enormemente, e combatte per mantenere la sua fragile identità”, sottolineava in un video rilanciato qualche giorno fa sui social il professor Adriano Segatori, psichiatra e psicoterapeuta, specializzato in perizie psichiatriche.

Leggi anche –> Selfie di Macron con alcuni omosessuali: è polemica – VIDEO

Omosessuale e agente segreto: le voci su Emmanuel Macron

Mentre non si spegne l’eco delle polemiche riguardante la recente Festa della Musica all’Eliseo, riemergono voci di qualche tempo fa. Nicolas Dhuicq, un deputato gollista francese, in un’intervista a Sputnik News durante la campagna elettorale per le presidenziali, aveva definito Macron “agente del grande sistema bancario statunitense”, quindi rispetto alla sua presunta omosessualità, spiegava come uno dei finanziatori fosse “Pierre Bergé, un partner e amante di lunga data di Yves Saint Laurent, che è apertamente gay e difende il matrimonio per tutti. C’è una lobby gay molto ricca che lo supporta. Significa tutto”.

Nicolas Dhuicq aveva insistito su questo tema, ma in maniera indiretta, in un’altra intervista, aveva ricevuto una risposta da parte di Macron, che aveva osservato: ” Ci sono persone che non hanno moralità, che pensano che tutto sia permesso in politica a cominciare dalle bugie”.

Leggi anche –> Macron insultato e preso a uova in faccia- VIDEO