CONDIVIDI

Schweinsteiger

Germania eliminata dai Mondiali. Diventa virale un’intervista di Bastian Schweinsteiger che prendeva il giro l’Italia

Per il quarto mondiale consecutivo la squadra campione in carica viene eliminata ai gironi. Dopo Francia, Italia e Spagna, quest’anno è toccato alla Germania crollare in Russia dopo aver trionfato solo quattro anni fa. Un tonfo clamoroso soprattutto per la storia della nazionale tedesca che mai aveva lasciato i mondiali senza superare i gironi. Un fallimento totale per la spedizione del ct Low che paga alcune scelte azzardate e forse un po’ di arroganza nell’affrontare la competizione. La Germania era una delle favorite per la vittoria finale e un risultato del genere non era nemmeno minimamente considerato. Ad eliminare la Germania ci ha pensato la Corea del Sud, anch’essa eliminata, ma in grado di battere i tedeschi nell’ultima giornata del girone. Passano agli ottavi la sorprendente Svezia, ai mondiali dopo aver battuto proprio l’Italia ai playoff, e il Messico.

La battuta di Schweinsteiger su Italia e Olanda

L’eliminazione della Germania ha ovviamente fatto il giro del mondo e immediatamente è ritornato virale un’intervista di Bastian Schweinsteiger di qualche settimana fa. Il centrocampista tedesco, lasciata la nazionale ed emigrato negli Stati Uniti per gli ultimi anni della sua carriera, è stato intervistato dalla tv canadese TSN Sports. Alla domanda “Chi credi che possa vincere il Mondiale?” aveva risposto ironizzando sulla mancata qualificazione dell’Italia: “La mia favorita per i Mondiali? Penso che Italia e Olanda abbiano buone possibilità…”. Entrambe le nazionali non si sono qualificate ai Mondiali che si stanno disputando in Russia. L’Italia è stata eliminata ai playoff mentre l’Olanda non è riuscita nemmeno a raggiungere gli spareggi. Il video, già virale grazie alla risposta immediata di Materazzi (“Swanzi siamo favoriti come te a Dortmund nel 2006!!! Ti ricordi quando hai mangiato la pizza?”), è tornato ovviamente ad essere condiviso sui social dopo la clamorosa sconfitta dei tedeschi contro la Corea del Sud.