CONDIVIDI
paola perego
Con ‘Non Disturbare’ ecco il ritorno di Paola Perego

Paola Perego ha inaugurato il suo nuovo programma ‘Non Disturbare’. “E non ho favori di sorta, altrimenti sarei la raccomandata più stupida di sempre”.

Dopo diverso tempo, Paola Perego torna a parlar, dopo la chiusura del suo programma ‘Parliamone…Sabato’ avvenuta un anno fa, a causa di una battuta ritenuta infelice sulle donne dell’Est. Una vicenda che le causò parecchio dolore e la mise in contrasto con i vertici della Rai. La conduttrice ne parla in una lunga intervista al ‘Messaggero’: “Ora ho la libertà che ho sempre desiderato.

Scelgo io cosa fare e non mi interessa se il mio prossimo programma sarà in prima serata o meno. Dopo 36 anni di carriera non devo dimostrare niente a nessuno, voglio fare quello che mi piace”. E difatti così è stato. La Perego ha cominciato in seconda serata lunedì scorso con ‘Non Disturbare’, che consta di una serie di conciliaboli ‘in privato’ con donne dello spettacolo italiano. E sarà così per sei puntate in totale. Nonostante la fascia oraria poco pratica, l’audience è stata davvero buona.

Paola Perego, rieccola con un format originale

“Incide molto il ‘set’: trasmettiamo da una stanza d’albergo, dove sia io che le mie ‘ospiti-amiche’ ci dimentichiamo di avere a che fare con le telecamere. Le luci basse aiutano a creare un clima di confidenza. Per me è anche un modo per parlare di quello che riguarda le mie esperienze, tutto questo favorisce un confronto sincero ed intimo”.

Chi comparirà in ‘Non Disturbare’? Ci saranno Simona Ventura, Iva Zanicchi, Barbara Palombelli, Carolyn Smith (che lotta ancora contro la malattia), Nancy Brilli, Anna Falchi, Paola Ferrari, Eva Grimaldi, Chiara Francini, Nunzia De Girolamo, Naike Rivelli ed Andrea Delogu. “Le ho scelte tutte io assieme ai miei autori. Ho ricevuto sempre dei feedback di entusiasmo da parte di tutte loro. D’altronde ci conosciamo e ci fidiamo le une delle altre.

Chi di loro è stata più in grado di sorprendere Paola Perego? “Non ho dubbi: Barbara Palombelli. La signora Rutelli ha anche pianto, e quelle lacrime mi hanno spiazzata. Pensavo che fosse una donna forte e capace di controllare le sue emozioni. Ma voglio citare anche Chiara Francini, una ‘ossessiva’ del controllo. Ed Andrea Delogu, che ha un passato non facile. Quest’ultima è una grandissima professionista e ha sempre voglia di migliorarsi”.

“Non tutte sono state vere”

Ma tutte loro sono state sincere? “No, qualcuna che ha recitato c’è – dice Paola Perego – me ne sono accorta dallo sguardo. Però fa parte del gioco, in tv c’è bisogno anche di fare questo. E comunque non mancano le defezioni eccellenti, anche se tutte le candidate precedenti sono state sempre gentili. Da Asia Argento ad Ambra Angiolini, Francesca Neri e Laura Chiatti. Ad Asia non fregava che la gente sapesse della sua vita. Le altre avevano altri impegni lavorativi, pur avendo accettato in precedenza”.

E sulle voci che la vogliono raccomandata, la Perego tuona: “Non ho mai fatto Sanremo, a differenza di mio marito Lucio Presta che è stato coinvolto in cinque edizioni. Dite pure che sono raccomandata, ma di certo non ci sto a passare per stupida. Alle raccomandate non chiudono i programmi come successo a me.

Come dovrebbe essere la tv italiana

“Lasciamoci queste voci alle spalle, voglio che il mio pubblico si immedesimi nei personaggi che presenterò loro. Con ‘Non Disturbare’ voglio far capire a quelli che stanno a casa che anche noi vip ingrassiamo, abbiamo problemi coi figli e ci sono le nostre preoccupazioni. È così che dovrebbe essere la televisione: più vicina alla gente di tutti i giorni”.