CONDIVIDI
Bimba e mamma bloccate nel pozzo, passante eroe si cala e le salva
(Websource)

Una bimba di 3 anni cade nel pozzo della sua abitazione, la mamma si tuffa per non farla annegare ma rimane imprigionata con lei. A salvarle un passante che con l’aiuto di una fune permette loro di uscire.

Un pomeriggio domenicale stava per trasformarsi in tragedia a San Quirico d’Orcia (Siena) quando una bambina di 3 anni che giocava in giardino è precipitata all’interno del pozzo di famiglia. A quanto pare il pozzo era aperto poiché in quel momento stavano estraendo dell’acqua con una pompa, la bambina non si è avveduta del pericolo e vi è finita all’interno. Ad accorgersi dell’accaduto è stata la madre della bambina che, senza pensarci un attimo, si è lanciata all’interno del pozzo per evitare che la figlia affogasse. L’intervento della donna è stato provvidenziale per salvare la vita della figlia, ma dopo essersi calata nel pozzo le due non avevano alcun modo per risalire. A salvarle ci ha pensato un passante, avvertito di quanto accaduto dai familiari delle due.

Bimba e mamma bloccate nel pozzo, il provvidenziale intervento del passante eroe

L’uomo in questione era uno dei vicini di casa che si trovava per caso vicino al luogo dell’incidente ed è stato informato dell’accaduto dal nonno della bambina. Appreso quanto successo, il vicino si è calato all’interno del pozzo per 7 metri utilizzando una cinghia trovata all’interno del suo camion. Una volta raggiunte le due, questo si è fatto passare una fune dal nonno della piccola ed ha convinto la bambina a farsi legare dicendole che si trattava di un gioco. Salvata la piccola è stato il turno della madre, salvata anch’essa con la fune, quindi è rimasto all’interno del pozzo finché i Vigili del Fuoco (che nel frattempo erano giunti sul posto) non l’hanno tirato fuori. Intervistato sull’accaduto, Luca Noli (l’eroico salvatore) ha sminuito il suo intervento sostenendo che chiunque l’avrebbe fatto ed ha aggiunto: “Non ci ho pensato nemmeno un secondo, mi sono tolto le scarpe e mi sono buttato nel pozzo”.