CONDIVIDI

Testimone di Geova accetta una trasfusione e le portano via le figlie. Una storia clamorosa arriva da Colliano un paese che si trova davvero molto vicino a Salerno. Una storia che parla di dolore, ma che rappresenta anche a una beffa oltre a quanto accaduto alla salute della donna che ne è stata protagonista. Una donna che ora chiede aiuto e cerca di alzare la testa in un momento difficilissimo.

Testimone di Geova accetta trasfusione e…

Sappiamo tutti che i Testimoni di Geova vietano ai loro fedeli le trasfusioni di sangue e anche i trapianti di organi, cosa che purtroppo in determinate situazioni mediche è obbligatorio. Al di là di un organo da cambiare per problemi evidenti c’è anche la possibilità che in seguito a un intervento i livelli di emoglobina costringano a una trasfusione. Una cosa che è considerata ovviamente totalmente lecita per i cattolici ma non per i Testimoni di Geova.

Grazia Di Nicola è una casalinga di 48 anni e madre di quattro figli. La donna è stata messa di fronte a una dura realtà e sarebbe morta se non avesse effettuato una trasfusione di sangue dopo un intervento chirurgico che le aveva salvato la vita. Dopo una prima situazione di titubanza la donna è stata costretta a fare la trasfusione e sicuramente ha raccolto dei risultati molto importanti nel miglioramento delle sue condizioni generali.

Nel 2016 avviene l’operazione per un tumore a questa donna molto credente che aveva introdotto lei il culto all’interno di casa sua anche contro le opinioni contrarie del marito. La donna oggi vive una situazione incredibile, visto che addirittura le sue tre figlie l’hanno ripudiata accusandola di aver tradito Geova. La donna così ha perso le ragazze che non la riconoscono più. FanPage sottolinea come solo il figlio maschio le è rimasto vicino.