CONDIVIDI
spari comizio
(screenshot video)

Ballottaggi amministrative: spari sulla folla durante un comizio a Qualiano, nell’hinterland napoletano, il racconto di un testimone.

Un episodio sconcertante è avvenuto a Qualiano, nell’hinterland napoletano, dove domani si terrà il turno di ballottaggio delle amministrative 2018. Almeno una decina di colpi di pistola sono stati sparati tra la folla durante un comizio. Sul palco c’era il candidato sindaco di centrodestra, Raffaele De Leonardis.

Leggi anche –> Elezioni amministrative: Vittorio Sgarbi eletto sindaco di Sutri

Cosa è accaduto al comizio vicino Napoli?

A sparare, davanti a una folla di un centinaio di persone, sono stati due motociclisti. Per puro caso, non sono state colpite persone. Tra i testimoni dell’accaduto, il coordinatore della Lista “Mai più Terra dei Fuochi” Angelo Ferrillo. Il suo racconto di quanto successo, al quotidiano ‘La Repubblica’ è sconcertante.

“Ero a pochissima distanza dal retropalco” – ha detto Angelo Ferrillo – “In pochi istanti ho visto scorrere sotto i miei occhi un film di camorra. Due uomini su una Transalp, uno ha tirato fuori la pistola e sparava mentre erano in corsa. A un certo punto ho visto che puntavano qualcosa, mi sono sentito sotto tiro, ho sentito altri spari. Per un attimo ho sperato che fossero colpi a salve. Ma poi ho visto le ogive”.

Leggi anche –> Napoli, uccide la madre e si barrica in casa

Appello contro la violenza a Salvini e Mattarella

Conclude il suo resoconto l’attivista ambientalista: “I carabinieri hanno riscontrato i fori in alcune auto, una scena pazzesca, assurda. Non è possibile dover fronteggiare tutto questo”. Ferrillo lancia infine un appello al Ministro dell’Interno, Matteo Salvini e al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

“Non auguro a nessuno di vedersi puntare la pistola contro e sentire esplodere i colpi. Grazie a Dio sono ancora qui a raccontarlo”, ha concluso Angelo Ferrillo.