CONDIVIDI
(Websource)

Caserta: uccide col fucile moglie e figlio, poi si ammazza. Ancora un dramma famigliare, ancora una tragedia che vede l’uomo nelle vesti del carnefice e i suoi famigliari in quelli delle vittime inermi.

Questa volta il dramma è avvenuto nel casertano e più precisamente in località Taverna Zarone, nel territorio del comune di Teano. Un uomo di 72 anni con il suo fucile da caccia ha ucciso la moglie di 63 e il figlio di 44. Poi ha rivolto l’arma contro se stesso e si è ucciso. Il dramma è avvenuto all’interno della sua azienda agricola. A segnalare l’accaduto un cittadino rumeno che ha chiamato i Carabinieri dopo aver sentito numerosi spari provenire da quel luogo.

Omicidio-Suicidio, ecco cosa è avvenuto

Quando i Carabinieri sono entrati nell’azienda agricola hanno trovato i tre corpi senza vita che sono stati immediatamente identificati. Dalla posizione dei cadaveri e da quella del fucile vicino al 72enne è apparsa subito molto chiara la dinamica dei fatti e la pista del duplice omicidio-suicidio è stata l’unica battuta dagli inquirenti. I carabinieridella Compagnia di Capua guidati da Francesco Mandia stanno effettuando le indagini del caso per capire cosa ci sia all’origine del terribile gesto. Si scandagliano le condizioni economiche della famiglia e dell’azienda e si cerca di capire se qualcuno in famiglia avesse gravi problemi di salute. I corpi senza vita delle tre persone coinvolte si trovano presso l’istituto di medicina legale di Caserta e saranno sottoposti ad autopsia.