CONDIVIDI

Monza, Ospedale San Gerardo: si chiude nel pronto soccorso e minaccia di darsi fuoco! Una storia incredibile che giunge in serata dalla provincia di Monza con le forze dell’ordine chiamate a vigilare sulla situazione per cercare di dare una risposta il prima possibile a una città che è stata improvvisamente gettata nel panico. La paura è che possano essere coinvolti anche dei pazienti in quella che è una situazione sfuggita dal controllo.

Monza, Ospedale San Gerardo: minaccia di darsi fuoco

Siamo a Monza, all’ospedale San Gerardo. Un uomo si è chiuso all’interno del pronto soccorso e dopo essersi buttato addosso su tutto il corpo della benzina minaccia di darsi fuoco con un accendino. Ma chi è e perché questo gesto? L’uomo è l’ex fidanzato di una dipendente di un’agenzia interinale che lavora come inserviente all’interno della struttura ospedaliera in questione.

Ansa rivela i minimi particolari della vicenda, sottolineando come l’uomo abbia dei precedenti in merito. Pare infatti che già altre volte abbia dimostrato di essere in grado di gesti eclatanti probabilmente per riconquistare quella che un tempo fu la sua donna. Intanto gli addetti ai lavori hanno trasferito dal pronto soccorso, che è stato chiuso per precauzione, in altri reparti dello stesso ospedale per evitare di venire a contatto con eventuali incendi.

Sono arrivate sul posto le volanti di Polizia, Carabinieri e Vigili del fuoco. Pare che Angelo Re, dirigente del Commissariato di Monza, stia trattando con l’uomo per farsi dare l’accendino ed evitare che possa divampare un incendio in cui l’uomo probabilmente perderebbe la vita visto che si è cosparso interamente di benzina. Una situazione che speriamo si possa risolvere il prima possibile con un epilogo positivo e nessun ferito.