CONDIVIDI
Carlo, lo studente italiano che ha fatto impazzire la Cina col suo discorso all'Università - Video
(Screenshot video)

Carlo Dragonetti ha tenuto un discorso in cinese all’Università di Shangai durante la celebrazione per l’ottenimento del master conquistando con semplici parole tutta la Cina.

Carlo Dragonetti è andato a Shanghai per ottenere un master, ma ne è uscito non solo con il conseguimento di un titolo importante, ma anche con un’esperienza di vita che sarà fondante per il suo futuro. Come dichiarato dallo stesso studente italiano (di soli 24 anni) gli ultimi 4 anni passati in Cina gli hanno permesso di apprendere una cultura nuova, totalmente differente da quella nostra e da quella occidentale in genere e questo lo ha portato ad aprire la mente al punto da fargli raggiungere un ottimismo di base per la costruzione del proprio futuro e per quello della società cinese e mondiale.

Carlo Dragonetti, lo studente italiano che ha conquistato la Cina con un discorso all’Università

Il discorso di conclusione del percorso di studi di Carlo Dragonetti è diventato virale in pochissime ore raggiungendo la strabiliante cifra di 200 milioni di visualizzazioni. Ciò che rende unico il discorsi del ragazzo è il fatto che lo pronunci per intero in cinese mandarino (la lingua più complessa del mondo) ma anche che con quelle parole riesca a coniugare sia lo spirito italiano che quello cinese.

Davanti a studenti stranieri, cinesi, familiari e docenti Carlo ringrazia tutti i presenti all’ascolto e sopratutto i suoi genitori. Nel farlo il ragazzo non si esime dal fare qualche battuta come quella iniziale in cui si chiede come mai i suoi genitori siano venuti dall’Italia per sentirlo parlare in cinese e non capire una parola di quello che dice. L’ironia del giovane italiano diverte i presenti che scoppiano in una fragorosa risata. La battuta iniziale serve a rompere il ghiaccio ed anticipa le conquiste fatte in 4 anni di studi a Shanghai, conquiste a cui si aggiunge la scoperta di un metodo infallibile per curare tutti i mali che gli ha fatto capire come “L’acqua in Cina sia miracolosa” (altra battuta che ha suscitato l’ilarità dei presenti). Il brillante discorso di Carlo si conclude con una frase d’incoraggiamento per i giovani di tutto il mondo: “Partendo dalla mia esperienza quello che voglio dirvi oggi è che, quanto intraprendete una sfida, non smettete mai di lottare per i vostri obbiettivi”.