CONDIVIDI

filippo raniero messina incendio

In tantissimi hanno onorato i due fratellini morti, Francesco e Raniero, morti la settimana scorsa nell’incendio che ha distrutto la loro casa.

Oggi si sono svolti i funerali di Francesco e Raniero, i due fratellini di rispettivamente 13 e 10 anni morti a causa di un incendio. Le fiamme erano divampate all’interno della loro casa a Messina, ed il più grande aveva cercato di mettere in salvo l’altro, senza però riuscirci. Entrambi sono andati incontro alla loro fine, e tutta la popolazione della città siciliana si stringe ora accanto alla famiglia per questo terribile lutto. In migliaia hanno partecipato alla cerimonia funebre, celebrate dall’Arcivescovo di Messina, monsignor Giovanni Accolla, nella cappella del collegio di Sant’Ignazio. Con lui c’erano anche due preti, uno dei quali aveva presieduto al battesimo dei fratellini morti.

Francesco e Raniero, in tantissimi ai funerali dei fratellini morti

incendio messina
La casa incendiata

Tante le persone presenti, come detto, a cominciare dai familiari e dagli amici. È stato anche montato un maxischermo in piazza Duomo per poter consentire a tutti di seguire i funerali senza creare disagi, dato l’elevato afflusso di persone. Tra i più giovani fra coloro che hanno voluto esserci, in molti hanno indossato delle t-shirt con sopra stampati i soprannomi dei due sfortunati fratellini morti, Rani e Fifo. Inoltre sulle bare c’erano le maglie delle loro squadre del cuore, oltre a tante fotografie scattate nei momenti felici della loro breve vita.

I due genitori, a loro volta avevano provato a salvare i due bambini dopo che le fiamme avevano avvolto l’abitazione situata in via dei Mille. L’incendio si era propagato intorno alle 4:00 del mattino. Assieme a Francesco e Raniero c’erano gli altri due figli della coppia, che invece sono riusciti a salvarsi. A trovare riparo sono stati i più piccoli, che hanno invece 6 e 8 anni. L’allarme era partito da una vicina di casa ed ancora non si conoscono le cause del rogo.