CONDIVIDI

piogge giugno meteo

Giugno, le previsioni meteo annunciano un nuovo repentino cambio delle temperature

Questa estate 2018, o perlomeno al momento questo giugno 2018, è decisamente capricciosa. L‘altalena termica iniziata a maggio sta proseguendo, così come l’alternanza fra Alta e Bassa pressione, fra giornate soleggiatissime e giornate piene di pioggia e temporali. Un andamento che proseguirà per tutto il resto del mese.

Infatti gli esperti del meteo prevedono che dopo l’ondata di caldo che sta interessando da ieri il nostro Paese a causa dell’espansione dell’Anticiclone africano arriverà una Bassa Pressione che porterà piogge e farà crollare la colonnina di mercurio. Crollare letteralmente visto che le temperature arriveranno a valori ben al di sotto della media del periodo. Così nel giro di pochi giorni si passerà da 30 a 23 gradi!

Leggi anche -> Previsioni meteo per l’estate 2018: giugno, luglio e agosto

Meteo giugno 2018, quando finisce il caldo e iniziano le piogge

Stando ad alcuni modelli previsionali del meteo il vero caldo, ovvero un caldo stabile e concreto, inizierà solo a settembre. Ovvero solo a fine estate avremo una condizione di Alta Pressione stabilizzata sul nostro Paese. Uno scenario (qui i dettagli del caldo di settembre 2018) che farà piacere ai vacanzieri di fine stagione, ma preoccuperà gli altri. Ovviamente ciò non vuol dire che fra luglio e agosto non avremo caldo, ne avremo e anche parecchio, ma ci saranno continui capovolgimenti di fronte.

L’ondata di caldo africano arrivata domenica 17 giugno e che sta crescendo in questi giorni farà alzare le temperature in Italia, con una media di 33 gradi nelle grandi città, qualcosa in meno nelle zone di mare e qualche grado in più, intorno a 35/36 nelle zone interne del Sud Italia. Una situazione che dovrebbe durare secondo gli esperti fino a venerdì quando arriverà una violenta perturbazione che spazzerà via l’anticiclone.

Sabato il maltempo farà il suo ingresso alimentato dai venti di Bora con un crollo termico di circa 8 gradi su tutte le regioni settentrionali e quelle adriatiche. A Torino, Milano, Bologna le massime non supereranno i 22 gradi, così come a Bari o Pescara che non si andrà oltre i 23.

Già da venerdì 22 si registreranno forti temporali in tutta la zona del Triveneto, l’Emilia Romagna, le Marche e l’Abruzzo. Sabato il maltempo si concentrerà sul Molise e la Puglia, e poi nel corso della giornata sulle regioni tirreniche centrali e meridionali. Le città più calde d’Italia sabato 23 saranno Roma e Firenze con 29 gradi di massima e 19 a Roma la minima. Domenica 24 il maltempo si concentrerà sul Centro Italia e poi al Sud. Dove pioverà avremo un ulteriore abbassamento termico come a Roma dove la massima non supererà i 27 gradi.

Autore: Claudia Colono