CONDIVIDI

Milano, “Ho il diabete” e la cacciano da scuola! Sembra un film che parla di integrazione e sensibilizzazione sulle patologie, in realtà purtroppo è una storia vera qualcosa che è accaduto in Italia. Ci troviamo a Milano e la storia ci porta al Liceo Brera dove è accaduto qualcosa di incredibile e che sicuramente porterà a delle ripercussioni non da poco.

Una ragazza di diciotto anni è stata allontanata da scuola per dodici giorni e le è stato impedito di partecipare alla gita scolastica perché ha il diabete mellito di tipo 1. Si tratta di una ragazza molto intelligente che ha dimostrato di essere molto più matura della sua età, cercando di far capire ai più grandi qual è il suo problema.

Milano, “Ho il diabete” cacciata da scuola

Si chiama Shaymaa El Meehy ed è una ragazza di diciotto anni nata in Italia da padre egiziano e madre irachena. Nel 2012 si è ammalata della patologia autoimmune ma l’ha affrontata con grandissima intelligenza e personalità. Sul Corriere della Sera possiamo leggere le sue parole: “Ogni due ore devo farmi delle iniezioni di insulina, ma nella mia terapia sono autosufficiente perchè è normale per i diabetici. A marzo ho cambiato il dottore e questi per precauzione ha scritto alla scuola di tenere a disposizione una dose del farmaco glucagone che salva la vita in caso di crisi ipoglicemicha d’emergenza. Il liceo ha detto di no, hanno chiamato i miei genitori e hanno detto loro di prendermi subito durante le lezioni“.

Ora i genitori della ragazza hanno deciso di inviare le carte di quanto accaduto all’avvocato per cercare di trovare una soluzione. Sicuramente questa situazione ha alzato un grandissimo clamore. La ragazza affetta da diabete mellito di tipo 2 non ha potuto partecipare alla gita che era in programma con la scuola in Sicilia e che i genitori avevano anche prontamente pagato. Sarà importante ora capire quali saranno le decisioni che verranno prese in seguito alla denuncia da parte dell’avvocato della famiglia della ragazza.